Non solo estetica, c’è anche tanta sostanza (tecnologica) nella nuova Kia Sportage. Rivoluzionato nello stile, il SUV sudcoreano è maturato anche nella dotazione con tanti sistemi all’avanguardia che lo proiettano sempre più vicino alle rivali premium.

Tra nuovi rivestimenti e soluzioni per la telematica di bordo, ecco quali sono le novità degli interni della Kia Sportage analizzate punto per punto.

Sempre connessa

Il passaggio generazionale tra la precedente Sportage e quella attuale si è sentito tutto. Il discorso vale per gli esterni, ma anche per l’abitacolo, il quale è ancora più curato e connesso.

I rivestimenti in pelle e tessuto dei sedili (regolabili e riscaldabili elettricamente negli allestimenti GT-line e GT-line Plus) sono abbinati a elementi in alluminio spazzolato e in nero lucido che contribuiscono a creare un ambiente estremamente ricercato. Gli interni, comunque, puntano sul minimalismo, con la presenza dei comandi fisici ridotta al minimo.

 

La maggior parte dei pulsanti si ritrova nel tunnel centrale che ospita anche l’elegante rotella del cambio automatico shift-by-wire (nelle versioni equipaggiate con la trasmissione DCT a 7 rapporti). La plancia, invece, è dominata da due display da 12,3”. Quello di fronte al guidatore è il quadro strumenti digitale con grafica che cambia a seconda della modalità di guida selezionata.

A destra, invece, è presente il monitor curvo del sistema d’infotainment che si avvantaggia degli aggiornamenti automatici over-the-air. Le funzioni di intrattenimento, navigazione e connettività si gestiscono proprio da questo schermo, mentre appena più in basso sono collocati i comandi fisici e a sfioramento per il climatizzatore.

L’infotelematica è totalmente connessa e sfrutta il riconoscimento vocale online, l’integrazione del calendario dello smartphone e il collegamento con l’app Kia Connect che permette all’utente di controllare da remoto lo stato e l’ubicazione della propria Sportage.

La qualità dell’impianto audio, invece, conosce il top di gamma col sistema premium Harman Kardon presente nella GT-line Plus. Infine, sempre nell'allestimento più ricco è disponibile il tetto panoramico apribile elettricamente.

Il lato pratico del SUV

Anche nel nuovo modello, la Kia si conferma un SUV estremamente pratico. Nella fila posteriore, la Sportage offre 996 mm di spazio per le gambe dei passeggeri, mentre l’altezza per la testa tocca i 998 mm. Molto ben sfruttabile anche il bagagliaio, il quale ha una capacità minima di 591 litri (+88 litri rispetto al modello precedente).

 

La fila di sedili posteriori, però, può essere abbattuta e suddivisa in modalità 40:20:40 portando il volume totale disponibile a 1.780 litri (+298 litri in confronto alla “vecchia” Sportage”). Inoltre, nell’allestimento GT-line Plus, è presente di serie il portellone posteriore con apertura automatica.

Riassunte, ecco le misure del bagagliaio della nuova Sportage a confronto col modello uscente.

Kia Sportage (2021)
Nuova Kia Sportage
Kia Sportage restyling 2019
Kia Sportage (2019)
Capacità minima nuova Sportage Capacità massima nuova Sportage
591 litri 1.780 litri
Capacità minima Sportage Capacità massima Sportage
503 litri 1.492 litri

 

Fotogallery: Kia Sportage (2021)