La quintessenza del DNA sportivo di BMW è la M8 Competition. Le varianti Coupé, Cabriolet e Gran Coupé della Serie 8 più potente di tutte ricevono un aggiornamento di metà carriera senza rinunciare a nulla in termini di prestazioni e lusso. Le novità del restyling riguardano esclusivamente la dotazione che diventa ancora più completa e ricca di tecnologia.

Cambia solo nei dettagli

I cambiamenti esterni sono pochi e mirati. In particolare, si riconoscono gli inserti neri Shadow Line intorno alla carrozzeria e ai fari BMW Laser con funzione Selective Beam.

BMW M8 Competition Coupé (2022)

Di serie sono equipaggiati cerchi in lega da 20” (disponibili in vari modelli, tra cui un nuovo design con tonalità grigie e nere) su pneumatici 275/35 R 20 all’anteriore e 285/35 R 20 al posteriore, mentre per l’impianto frenante si può scegliere anche quello con dischi in carboceramica.

Fotogallery: BMW M8 Competition Gran Coupé (2022)

Nuova anche la selezione delle tinte che si compone di 8 colori: Skyscraper Gray metallic, Brooklyn Gray metallic, Isle of Man Green metallic, Tanzanite Blue metallic e le vernici opache Frozen Pure Gray metallic, Frozen Deep Gray metallic, Frozen Deep Green metallic e Frozen Tanzanite Blue metallic.

Più lusso e tecnologia

Come le altre versioni della Serie 8 restyling, anche le M8 Competition hanno ricevuto un forte aggiornamento tecnologico. Il BMW Live Cockpit Professional include un touchscreen di 12,3” (rispetto ai 10,25” del modello precedente) da cui gestire le funzioni legate a multimedialità, comfort e navigazione della vettura. L’infotainment include anche il BMW Intelligent Personal Assistant e tutti i sistemi di assistenza alla guida.

BMW M8 Competition Coupé (2022)

I rivestimenti sono in pelle Merino e Alcantara dominano l’abitacolo, mentre fa il suo esordio l’abbinamento cromatico Black/Sakhir Orange per sedili e pannelli interni. In più, si possono richiedere i sedili in pelle (regolabili e riscaldabili elettricamente) con logo M8 sui poggiatesta e intelaiatura in carbonio CFRP che aumentano ulteriormente il coinvolgimento al volante.

Alte prestazioni, alte personalizzazioni

Sotto al cofano della BMW, nulla è cambiato. La verve è assicurata ancora dal 4.4 V8 biturbo da 625 CV e 750 Nm che scarica tutta la sua potenza sulle quattro ruote motrici attraverso il cambio automatico a 8 rapporti M Steptronic. Lo scatto 0-100 km/h rimane di 3,2 secondi per Coupé e Gran Coupé e di 3,4 secondi per la Cabrio.

Fotogallery: BMW M8 Competition Cabriolet (2022)

Ogni variante ha ricevuto una specifica taratura delle sospensioni, ma è possibile personalizzare ulteriormente l’assetto scegliendo tra le varie impostazioni mostrate sul sistema d’infotainment. Risposta del motore, reattività dello sterzo, gestione della trazione M xDrive, controllo di stabilità e tanti altri parametri possono essere aggiustati dal guidatore per costruire su misura il proprio stile.

Prezzi listino e disponibilità in concessionaria verranno annunciati nelle prossime settimane.

Fotogallery: BMW M8 Competition Coupé (2022)