Lo scopriremo del tutto il prossimo 29 marzo, ma possiamo già farci un’idea delle sue forme. Parliamo del primo SUV elettrico di Lotus, il cui design è stato svelato in anteprima dalle immagini dei brevetti registrati presso l’agenzia governativa IP Australia.

Chiamato provvisoriamente Type 132 (il nome definitivo potrebbe essere “Lambda”), segnerà una rivoluzione per il marchio inglese, il quale è da sempre associato a sportive leggere e compatte.

Mastodontica e tecnologica

Il cambiamento di rotta da parte di Lotus parte proprio dalle dimensioni, col SUV elettrico che dovrebbe porsi in diretta concorrenza con la Porsche Cayenne e avvicinarsi ai 5 metri di lunghezza e 2 di larghezza. Il design appare molto muscoloso e scolpito, con un frontale elaborato con luci su due livelli e linee tese nella fiancata.

Lotus Type 132, svelate le forme del SUV elettrico

Qui si notano i grandi cerchi in lega, le maniglie delle portiere a scomparsa e le telecamere al posto degli specchietti retrovisori. Tuttavia, per omologare l’auto su alcuni mercati, Lotus potrebbe installare degli specchietti veri e propri. Non cambierà, invece, il sensore LiDAR montato sul tetto, come “occhio” dei sistemi di assistenza alla guida.

Lotus Type 132, svelate le forme del SUV elettrico

Il lunotto spiovente e quasi da coupé si raccorda con una barra LED posteriore e un diffusore di una tinta – probabilmente – diversa dalla carrozzeria. Nonostante la stazza imponente, la Lotus sarà curata molto sul lato aerodinamico grazie ad un doppio spoiler posteriore e alle lamelle attive presenti nelle prese d’aria anteriori.

Grande, ma sempre veloce

Costruito in Cina, il SUV Lotus si baserà su una piattaforma in grado di accogliere pacchi batterie fino a 120 kWh con tecnologia da 800 V per consentire ricariche ultrarapide. Il passo potrebbe misurare tra i 2889 e i 3100 mm ed è facile pensare che si tratterà del modello più pesante mai concepito dalla Casa inglese.

Da questo punto di vista, il primato attuale appartiene all’hypercar Evija che fa segnare sulla bilancia 1.680 kg. A compensare il peso, saranno due motori elettrici in grado di sprigionare tra i 600 e i 700 CV. Con questa potenza, la Lotus dovrebbe scattare da 0 a 100 km/h in circa 3 secondi bruciando, così, le rivali con motore termico come Lamborghini Urus e la futura Ferrari Purosangue.

Per la presentazione ufficiale, comunque, l’appuntamento è a fine marzo.

Fotogallery: Foto - Lotus Type 132, svelate le forme del SUV elettrico