L’erede della Lamborghini Aventador prosegue i test su strada. Il nome, le caratteristiche e il momento del debutto sono sconosciuti, ma la nuova portabandiera della Casa del Toro continua a macinare chilometri per raccogliere dati importanti per lo sviluppo.

Nonostante la supercar sia ancora ben nascosta dalle mimetizzazioni, le sue forme lasciano intendere un design audace e fortemente ispirato alla Sian. Vediamola nel dettaglio.

Minacciosa e incollata all’asfalto

Le foto spia dell’erede dell’Aventador mostrano una supercar ben piantata a terra, con una carrozzeria affilata e già ricca di numerose appendici aerodinamiche – molto probabilmente – in fibra di carbonio. Al tempo stesso, è impossibile non notare le enormi prese d’aria sul montante centrale e in corrispondenza delle portiere che lasciano respirare a dovere il solito mastodontico motore V12.

Nuova Lamborghini Aventador, le nuove foto spia

È nella parte posteriore, però, che la Lamborghini impressiona ancora di più. Se si tolgono i fari finti (il cui motivo si richiama vagamente a quello della Murcielago), le forme del diffusore e l’apertura trapezoidale per i quattro terminali di scarico sembrano essere definitive.

Nuova Lamborghini Aventador, le nuove foto spia

Anche le ruote posteriori catturano l’attenzione, con una misura extra-large che potrebbe superare quella di 355/25 da 21” delle coperture montate sull’Aventador Ultimae, l’ultima declinazione della longeva supercar di Sant’Agata Bolognese lanciata nel 2021.

Verso gli 800 CV e oltre

Come già anticipato da Lamborghini (e come si può intuire dalla presenza dell’adesivo giallo sulle fiancate), l’erede dell’Aventador sarà mossa da un motore V12 elettrificato. È probabile che alla base del powertrain ci sia la stessa tecnologia a supercondensatori della Sian, con una potenza superiore ai 780 CV e 720 Nm vista nell’Aventador Ultimae.

Non solo Aventador, però. Lamborghini è al lavoro su più fronti per i modelli del futuro, tra cui l’Huracan Sterrato (una versione con assetto rialzato e votata per il fuoristrada) e il restyling della Urus.

Entro il 2025, invece, sarà tempo della prima “Lambo” elettrica che, stando ai rumors più recenti, dovrebbe chiamarsi Revuelto ed essere mossa da un powertrain simile a quello dell’Audi A6 e-tron.

Fotogallery: Nuova Lamborghini Aventador, le nuove foto spia