L'unica Lamborghini Sian FPK 37 di Lego a grandezza naturale sarà esposta al Mudetec Lamborghini, il museo della Casa, fino al 6 ottobre prossimo. Si tratta di un'opportunità unica per ammirare dal vivo un progetto altrettanto unico, realizzato con 400.000 pezzi che ha visto la stretta collaborazione tra gli artisti dei mattoncini e gli ingegneri del Toro.

In scala 1:1, ha tutti i dettagli delle auto vere ed è stata verniciata dal reparto verniciatura di Lamborghini, con la stessa tinta delle auto originali, con l'obiettivo di durare nel tempo.

Progetto unico

L'idea di questa Lambo di mattoncini a grandezza naturale è nata nel corso del 2021. Dopo diversi mesi di progettazione su carta è stata realizzata direttamente presso lo stabilimento di Sant'Agata Bolognese con pezzi Lego realizzati su misura.

Il lavoro ha richiesto 8600 ore e un team di 15 persone, impegnate giorno e notte. In totale i tipi di elementi Lego utilizzati sono stati 154, di cui 20 creati appositamente per l'impresa.

Le dimensioni finali hanno ripreso perfettamente quelle delle auto vere, con 4,98 metri di lunghezza, 2,10 metri di larghezza e 1,13 metri di altezza, inoltre sono stati aggiunti dagli ingegneri Lamborghini anche dei fari a LED perfettamente funzionanti, sia anteriori che posteriori.

Lamborghini Sian Lego 1:1
Lamborghini Sian Lego 1:1
Lamborghini Sian Lego 1:1

Federico Foschini, Chief Marketing and Sales Officer di Automobili Lamborghini, ha dichiarato:

Dopo più di un anno di attesa, la replica in mattoncini LEGO Technic della Lamborghini Sián viene esposta presso il Museo Automobili Lamborghini, display naturale delle supersportive Lamborghini che da sempre rappresentano il sogno e l’emozione trasformati in realtà dall’innovazione e dalla tecnologia.

Questa replica 1:1 della Sián è la dimostrazione che Lamborghini come il Gruppo LEGO vede nelle sfide la propria linfa vitale, nella tecnologia la possibilità di realizzazione e nel design il punto cardine che può e deve sorprendere.

Fotogallery: Foto - La Lamborghini Sian Lego 1:1 esposta al museo Mudetec