La SLR McLaren è sicuramente una delle auto della Stella più esagerate di sempre. Prodotta in appena 2.100 esemplari a cavallo degli anni 2000, nel tempo è stata oggetto di alcune versioni speciali, tra queste la particolare Edition 722 e la 722 GT, dedicata all'uso in pista e realizzata in sole 21 unità.

Recentemente McLaren ha avviato un programma di restomod dedicato proprio alla due porte tedesca. L'obiettivo è quello di riproporre la versione da pista GT a partire da auto normali. Il costo? Per pochissimi.

Rinnovo completo

Per ricreare da zero la versione da pista della SLR 722, la McLaren Special Operations (MSO) richiede ai pochissimi fortunati un budget di 350.000 dollari (342.000 euro al cambio attuale) e un esemplare di sportiva in ottime condizioni, reperibile oggi sul mercato per circa 700.000 euro.

Una volta ottenuti questi requisiti minimi, viene richiesto all'acquirente di spedire l'auto presso il quartier generale della Casa. Qui la sportiva in tiratura limitata viene interamente smontata, verificata in ogni sua minima parte e ricostruita, con l'aggiunta di diversi pezzi più leggeri e moderni.

All'esterno, per esempio, questo speciale restomod di SLR 722 GT viene dotato di un'aerodinamica dedicata, con paraurti più bassi, minigonne e spoiler posteriore di grandi dimensioni.

Più affilata

Per quanto riguarda la parte meccanica, il telaio della 722 originale viene dotato di nuove sospensioni, di un nuovo sistema di sterzo più preciso e leggero (in luogo dell'originale idraulico), di un nuovo sistema di scarico laterale con valvola du bypass e di alcuni altri piccoli accorgimenti al 5,4 litri V8 sovralimentato.

Dentro invece, a discapito di quanto si possa pensare, il lusso viene ulteriormente migliorato, con nuove finiture in legno e nuovi rivestimenti in pelle per i sedili.

La prima in assoluto

Il primo super appassionato di McLaren SLR ad aver sperimentato questo nuovo progetto di MSO è stato il magnate dell'edilizia americana Manny Khosbin, che recentemente ha ritirato la sua "nuova" 722 GT proprio presso il quartier generale della Casa inglese, realizzando un video esclusivo.