Ford si prepara a cambiare identità in Europa. Nei prossimi anni, l’Ovale Blu cercherà di conquistare la clientela del Vecchio Continente puntando sulla sua “americanità” e sull’avventura.

A dirlo è il direttore marketing di Ford Germania Christian Weingaertner ai microfoni di Automotive News Europe, il quale sottolinea come questa nuova fase strategica sia già iniziata. Quali saranno gli effetti sulla gamma europea?

Spazio a SUV e crossover

Che fosse un periodo di grandi cambiamenti in Casa Ford lo si era già capito negli scorsi mesi. Dopo l’addio della Mondeo di inizio 2022, più recentemente è stato annunciato lo stop alla Fiesta, con l’iconica compatta che lascerà il mercato nell’estate 2023. La stessa sorte toccherà a breve alle monovolume S-Max e Galaxy e nei prossimi anni (si dice intorno al 2025) andrà in pensione pure la Focus.

E' in corso una vera rivoluzione per il marchio americano che sta facendo spazio nella sua famiglia a una nuova serie di modelli in arrivo a breve. Ford punterà ulteriormente su SUV e crossover (non solo sempre più apprezzati dal mercato, ma anche capaci di generare maggiori profitti con volumi di produzione più limitati), anche elettrici, come la Puma EV che verrà presentata nel 2023 e che è stata già anticipata da alcuni teaser.

Al posto della Fiesta, invece, l’impianto di Colonia darà vita a due modelli elettrici basati sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, che viene già utilizzata per Volkswagen ID.3 e ID.4 e Audi Q4 e-tron. Ma non è tutto.

Le icone americane

“Americanità e “avventura” sono due elementi imprescindibili se si parla di Bronco. Il fuoristrada rivale della Jeep Wrangler che ha stregato gli Stati Uniti negli ultimi due anni sbarcherà in Europa (e in Italia) nel 2023, con una produzione limitata e allestimenti ad hoc per la clientela del Vecchio Continente.

Ford Bronco Wildtrak, la versione

Ford Bronco Wildtrak, la versione "italiana"

Ford Mustang (2023)

La nuova Ford Mustang

Al tempo stesso, Ford ha rafforzato la sua immagine “selvaggia” col pick-up Ranger Raptor con un 3.0 V6 da quasi 300 CV e col mega SUV Explorer, con un corposo restyling atteso anche in Europa nel 2023. Sempre l’anno prossimo sarà l’ora della nuova Mustang, l’ultima con motore termico prima dell’inevitabile elettrificazione.

E, sempre a proposito di Mustang, la prossima generazione di Mach-E potrebbe essere disponibile anche come coupé. Secondo alcuni rumors, infatti, il SUV elettrico potrebbe ricevere una variante con la “coda” a partire dal 2026.

Insomma, per Ford è solo l’inizio di una serie di importanti novità.