Hennessey è tra i primi tuner a mettere le mani sulla nuova Ford Mustang. L'officina texana, però, non si è limitata a modificare le versioni "base", puntando subito sulla scatenata Dark Horse.

Qui, il 5.0 V8 Coyote sviluppa 500 CV e 567 Nm, ma grazie all'elaborazione di Hennessey (una garanzia nel mondo delle auto americane quando si parla di tuning estremi) eroga ora 850 CV e 884 Nm

Anche con cambio manuale

L'immane potenza della Ford è scaricata unicamente sulle ruote posteriori tramite un cambio manuale Tremec a sei velocità o il cambio automatico a 10 rapporti.

Le modifiche principali riguardano l'aggiunta di un compressore volumetrico, iniettori più performanti, un sistema di induzione da corsa, una nuova pompa del carburante e un aggiornamento del software per il sistema di gestione del motore. Il risultato è una Mustang Dark Horse con circa il 70% di potenza in più rispetto alla vettura standard.

Si fa riconoscere

Il pacchetto "H850" della Mustang comprende anche alcuni aggiornamenti estetici. Hennessey, infatti, aggiunge minigonne laterali, splitter e spoiler posteriore personalizzati, tutti realizzati in fibra di carbonio. Anche i cerchi forgiati fanno parte del pacchetto, insieme alle grafiche per la carrozzeria, badge speciali e poggiatesta ricamati.

Ford Mustang Dark Horse, il tuning di Hennessey

Ford Mustang Dark Horse, il tuning di Hennessey

I prezzi non sono stati annunciati, ma sappiamo che il kit comprende anche una garanzia di tre anni e 36.000 miglia (58.000 km) e che le prime consegne sono previste per il quarto trimestre del 2023.

Di base, comunque, è necessario mettersi in garage una Dark Horse da almeno 59.270 dollari (circa 55.000 euro). Ma solo se siete residenti in Nord America, dato che questa variante non è ancora stata annunciata ufficialmente da Ford per l'Europa.

Per il momento, chi desidera mettersi comunque al volante della versione più potente della nuova Mustang deve rivolgersi agli importatori paralleli.

Fotogallery: Ford Mustang Dark Horse, il tuning di Hennessey