Ecco la Dacia Duster 2024, nuova generazione del SUV rumeno prodotto in circa 2,2 milioni di unità dal 2010 a oggi, delle quali quasi 300.000 vendute nella sola Italia, secondo mercato mondiale per il modello che ha risollevato i destini della Casa. Una popolarità in costante crescita che non ha mai conosciuto crisi e che, anzi, proprio grazie alla crisi dello scorso decennio è esplosa, rendendo la Duster il SUV più venduto in Europa nel 2022.

Un modello fondamentale per la Casa, sfornato con il ritmo di uno al minuto nella fabbrica di Pitesti, Romania, per un totale di circa 1.000 al giorno. Da qui a partire dal 2024 uscirà la nuova Dacia Duster, che abbiamo visto in anteprima e vi raccontiamo qui sotto e nel video che trovate in copertina. 

Nuova Dacia Duster (2024): gli esterni

Come Sandero e Jogger anche la nuova Dacia Duster è basata sula piattaforma CMF-B del Gruppo Renault, aspetto che già da solo rende l'idea del grande balzo avanti fatto dal SUV rumeno. Ma ci arriveremo più avanti.

Vista di profilo la nuova Duster riprende sotto alcuni aspetti la generazione attuale, anche se si notano alcuni punti di contatto con il mondo Volvo e Land Rover. E di certo non è un male. L'aspetto generale è più massiccio e muscoloso, ma le dimensioni della Duster 2024 aumentano di pochissimo rispetto alla generazione attuale, con appena 2 millimetri di lunghezza in più. 

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), il 3/4 anteriore

 

A cambiare di molto è il frontale, profondamente aggiornato e in linea con quello di Sandero e della concept della Bigster, pronta a diventare di serie nel corso del 2025.

Si fanno notare le nuove luci diurne a LED frontali, il cui disegno a Y è ripreso in parte da quelle posteriori, con disegno tridimensionale. Nuove sono anche le maniglie posteriori, "affogate" nelle portiere e le protezioni su brancardo e passaruota, realizzate in Sparkle, un nuovo tipo di materiale portato al debutto dalla concept car Manifesto e composto fino al 20% da materiale riciclato. Rimangono invece le barre al tetto, buone non solo per donare un aspetto più da SUV alla Duster ma pratiche per ogni evenienza. Anche perché, come sul resto della gamma, posso girare di 90°.

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), la vista posteriore

Nuova Dacia Duster (2024): Dimensioni

  Lunghezza Larghezza Altezza Passo Bagagliaio
Dacia Duster (vecchio) 4.341 mm 1.804 mm 1.693 mm 2.673 mm 445 litri
Dacia Duster (nuovo) 4.343 mm   1.656 mm 2.657 mm 472 litri

Nuova Dacia Duster (2024): gli interni 

Secondo la Casa l'adozione della piattaforma CMF-B ha permesso alla nuova Dacia Duster di avere più spazio in abitacolo, specialmente nella parte anteriore in termini di larghezza e in quella posteriore in termini di centimetri per le gambe. Inoltre il pavimento del bagagliaio è più basso e l'apertura più ampia e più alta, con capacità di carico cresciuta del 6% per un totale di 472 litri minimo sulla versione a trazione anteriore.

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), il bagagliaio

Dati alla mano però possiamo vedere come il passo della Duster 2024 sia più corto di 16 millimetri rispetto al modello attuale, all'atto pratico quindi l'abitacolo offre un buono spazio, non abbondante. 

La grande novità negli interni della Dacia Duster 2024 è data però dalla plancia, dove trovano spazio una strumentazione digitale (prima assoluta per il SUV rumeno) - anche se sulla versione base rimarrà una classica analogica - e il display centrale da 10,1" rivolto verso il conducente. Tutto nuovo è anche il comando della trasmissione, di tipo by wire, per liberare il tunnel centrale e avere portaoggetti più capienti. Anche il volante ha un nuovo disegno, appiattito nella parte superiore e inferiore, progettato per migliorare il comfort di utilizzo.

Dacia Duster Extreme (2024)

Dacia Duster (2024), la plancia

Interessante poi l'introduzione del cosiddetto sistema "YouClip": a seconda dell'allestimento la nuova Dacia Duster è dotata quattro o sei supporti per agganciare un porta tablet, una appendino per borsa, un porta smartphone con caricatore a induzione o altri comodi agganci per sistemare i propri oggetti.

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), il dettaglio del sistema YouClip

Dacia Duster Extreme (2024)

Dacia Duster (2024), il tunnel centrale

A livello di materiali gli interni della Dacia Duster 2024 sono dominati dalla plastica rigida, ma tra design e assemblaggi la qualità è di buon livello.

Infine, come per la Jogger, anche per la nuova generazione di Duster è disponibile lo "Sleep Pack": un box 3 in 1 removibile che integra un letto matrimoniale pieghevole (lungo 1,90 metri e largo fino a 1,30 metri), un tavolino portaoggetti e uno vano di stivaggio.

Nuova Dacia Duster (2024): i motori

La novità più importante della Dacia Duster 2024 riguarda la gamma motori. Prima di tutto l'addio al diesel, ovvero il 1.5 da 116 CV abbinato sulla generazione attuale anche alla trazione integrale. Al suo posto debutta il TCe 130 mild hybrid, basato sul 1.2 3 cilindri ciclo Miller abbinato a un sistema a 48 Volt, per un totale di 130 CV. È disponibile sia per le versioni a trazione anteriore sia per la Duster 4x4. Unica pecca la mancanza del cambio automatico: qui infatti è disponibile unicamente il manuale 6 marce.

Elettrificazione che sulla Dacia Duster 2024 fa un ulteriore salto in avanti con l'adozione di un powertrain full hybrid, lo stesso della Jogger e di alcuni modelli firmati Renault. Alla base c'è un 1.6 aspirato da 94 CV, affiancato da due motori elettrici (uno da 36 kW/49 CV e un altro da 15 kW/20 CV con funzione di generatore), una batteria da 1,2 kWh e un cambio automatico senza frizione. Sistema che - secondo i dati dichiarati - permette di muoversi in modalità elettrica per l'80% del tempo in citta, riducendo di conseguenza consumi ed emissioni. La Dacia Duster ibrida è anche l'unica disponibile con la trasmissione automatica.

Rimane invece al suo posto la Duster ECO-G 100, quella a GPL. Grazie ai due serbatoi (50 litri per la benzina e altrettanti per il GPL), può percorrere fino a 1.300 chilometri. Il serbatoio del GPL è posizionato sotto il piano del bagagliaio, in modo da non influire sulla capacità di carico. 

Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024) su strada

I dati sui consumi nuova Dacia Duster non sono ancora stati resi noti. Con ogni probabilità la Casa li pubblicherà a fine febbraio del prossimo anno, quando è previsto il debutto davanti al grande pubblico in occasione del Salone di Ginevra 2024. Poco dopo dovrebbero aprirsi gli ordini.

Come detto rimane la possibilità di scegliere la trazione integrale per la Dacia Duster 2024, arricchita con il nuovo sistema Terrain Control che offre cinque modalità di guida:

  • AUTO: la trasmissione distribuisce automaticamente la potenza tra l'asse anteriore e quello posteriore, in base all'aderenza alla strada e alla velocità;
  • SNOW: ottimizza la trazione su strade scivolose grazie a specifiche impostazioni dell'ESP e del sistema anti-slittamento;
  • Mud/Sand: per terreni con fango e sabbia;
  • OFF-ROAD: offre le massime prestazioni su terreni difficili, simile alla modalità 4x4 "Lock" dell'attuale Duster, con il vantaggio aggiuntivo della distribuzione automatica della coppia tra i due assi in base alle esigenze, in funzione dell'aderenza e della velocità;
  • ECO: riduce il consumo di carburante regolando la potenza del sistema di trazione e della climatizzazione, ottimizzando la distribuzione della coppia tre le ruote anteriori e posteriori.

Inoltre le versioni 4x4 hanno un'altezza da terra di 217 millimetri, con angoli di attacco e uscita pari a 31° e 36°. Grazie poi al nuovo All Road Info System sul monitor centrale si possono visualizzare una serie di informazioni durante la guida in fuoristrada, come pendenza e distribuzione della coppia tra i due assi. 

Nuova Dacia Duster (2024): i prezzi

I prezzi della Dacia Duster 2024 partono da 19.700 euro, ben al di sopra dei 17.750 della generazione attuale, e arrivano a toccare i 27.900 per la versione full hybrid in allestimento Journey.  

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), il frontale

Il viaggio con Dacia Duster (2024)

Dacia Duster (2024), la fiancata

Per quanto riguarda gli allestimenti la nuova Dacia Duster sarà disponibile nei seguenti allestimenti: 

  • Dacia Duster Essential: media control, barre al tetto fisse, sei airbag, sistema di ausilio al parcheggio posteriore e altro ancora;
  • Dacia Duster Expression: cerchi in lega da 17", strumentazione digitale da 7", touchscreen da 10,1" e telecamera posteriore;
  • Dacia Duster Extreme: barre sul tetto modulari, climatizzatore automatico, sistema YouClip 3-in-1, inserti esterni e interni color rame;
  • Duster Journey: cerchi in lega da 18", climatizzatore automatico, sistema keyless, freno di stazionamento elettrico, caricatore a induzione per smartphone, sistema di infotainment Media Nav Live con navigatore e impianto audio Arkamys 3D Sound System con sei altoparlanti.

Nuova Dacia Duster (2024): le concorrenti

Naturalmente, la concorrenza nel segmento della Dacia Duster non manca. Del gruppone fanno parte le cinesi MG ZS a benzina e Omoda 5, in arrivo il prossimo anno.

MG ZS (2022)

MG ZS (2022)

La OMODA 5 mostrata in anteprima a Wuhu

Omoda 5

Ci sono poi le "cugine" Renault Captur e la sua derivata Mitsubishi ASX, oltre a Nissan Qashqai, Skoda Karoq e Volkswagen T-Roc, con dimensioni simili ma decisamente più care.