La BMW i8 è stata un'auto speciale per la Casa di Monaco. Combinava linee sportive, diverse da qualsiasi altra auto dell'Elica, a un propulsore plug-in focalizzato sulle prestazioni. Un modello presentato come concept nel 2011, diventato di serie nel 2013 e andato in pensione nel 2020 senza lasciare un'erede. Anche se nei piani originali non sarebbe dovuta andare così.

Come svelato su Instagram da Domagoj Dukec, responsabile del design BMW, in programma c'era il lancio di una nuova coupé sportiva chiamata i16. Era anche stato prodotto un prototipo. Ecco com'è fatto.

Concept di serie

Prima però bisogna fare un passo indietro. Ricordate la BMW Vision M Next Concept del 2019? Se la memoria non vi assiste la potete vedere nella foto qui sotto. Si tratta di un prototipo presentato in occasione dell'evento #NextGen, a mostrare stile e contenuti delle BMW degli anni a venire. Ispirata alle varie Concept Turbo, M1 e i8 era mossa da un powertrain plug-in da 600 CV, spremuti da un motore turbo 4 cilindri accoppiato all'asse posteriore e due elettrici, uno per ciascuna ruota anteriore.

BMW i16 Concept

BMW i16 Concept

BMW Vision M Next Concept

BMW Vision M Next Concept

Un prototipo preso come ispirazione per la creazione della BMW i16. Basta guardare le foto per notare le numerose somiglianze. Certo, le forme sono state ingentilite, i classici eccessi da concept sono scomparsi, ma la parentela stilistica appare evidente. Specialmente nella parte posteriore, dal lunotto a lame alle prese d'aria laterali. A livello di meccanica la i16 di serie avrebbe condiviso la struttura monoscocca in plastica rinforzata con fibra di carbonio della BMW i8, per unire resistenza e leggerezza.

Ma perché non è stata prodotta? Secondo Dukec il progetto è stato vittima di un tempismo sfortunato, in quanto le complicazioni commerciali dovute alla pandemia del 2020 hanno convinto BMW a interromperne lo sviluppo. Anche perché non sarebbe stata certo un'auto dai volumi così grandi. Peccato.

 

Fotogallery: BMW i16 Concept