La BYD Seal U è il SUV medio cinese che inizia le sue prime consegne europee proprio in questo mese nella versione elettrica al 100%, ma al Salone di Ginevra 2024 si svela in una inedita variante ibrida plug-in.

Il suo nome completo è BYD Seal U DM-i e rappresenta l'ingresso in Europa della tecnologia Super DM (Dual Mode) che prevede l'unione di motore a benzina, motore elettrico e batteria Blade di BYD. Arriva in Europa a primavera.

Un SUV a cinque posti PHEV lungo 4,77 metri

Da fuori la Seal U DM-i ricaricabile alla spina si distingue dalla variante elettrica per le sottili prese d'aria presenti al centro del frontale, mentre il resto dello stile rimane praticamente invariato. I cerchi in lega da 19" hanno una finitura bicolore.

BYD Seal U DM-i

BYD Seal U DM-i, la vista di tre quarti anteriore

Lo stile è quindi quello di un SUV moderno e arrotondato che porta avanti il concetto di "Ocean Aesthetics" di BYD ispirato alle forme marine. La lunghezza è leggermente inferiore a quella della Seal U elettrica, arrivando a 4,77 metri, mentre la larghezza resta invariata a 1,89 metri e l'altezza cresce di pochissimo a quota 1,67 metri.

Le auto cinesi ibride al Salone di Ginevra 2024

Stile interno BYD e grande bagagliaio

All'interno della BYD Seal U DM-i troviamo un abitacolo a cinque posti rivestimenti in pelle vegana, illuminazione ambiente e sedili anteriori con poggiatesta integrato. La console centrale chiamata "Ocean-heart" ospita la leva del cambio con finitura in cristallo e lo schermo touch rotante in plancia da 15,6". Non mancano poi i comandi vocali, la ricarica wireless per smartphone, l'impianto audio premium Infinity e gli aggiornamenti online OTA.

BYD Seal U DM-i

BYD Seal U DM-i, la plancia

Gli schienali dei sedili posteriori sono abbattibili in proporzione 60:40 e danno accesso a un vano bagagli con una capacità di carico variabile tra un minimo di 552 e un massimo di 1.440 litri.

Un sistema ibrido plug-in che promette molto

Tra le poche caratteristiche tecniche anticipate da BYD per la sua versione europea dell Seal U DM-i c'è appunto la tecnologia ibrida plug-in Dual Mode proprietaria che dà la priorità al funzionamento in modalità elettrica, oltre alla Blade Battery con sistema "pulse heating" che aumenta l'efficienza termica del 10%.

BYD Seal U DM-i

BYD Seal U DM-i, la presa di ricarica

A richiesta è possibile avere sulla Seal U DM-i anche la ricarica in corrente continua che permette di ricaricare la batteria dal 30 all'80% in 35 minuti. Di serie è invece la funzione VTOL per ricaricare apparecchi elettrici collegandoli all'auto.

salone-di-ginevra Vedi tutte le notizie su Salone di Ginevra

Le versioni cinesi

Il resto delle informazioni per l'Europa è ancora top secret, ma sulla base delle versioni già in vendita in Cina (col nome di BYD Song Plus Champion Edition) possiamo anticipare che il motore termico è un classico 1.5 quattro cilindri a benzina da 110 CV, unito a un motore elettrico da 197 CV.

BYD Seal U DM-i

BYD Seal U DM-i, gli interni

Sul mercato cinese sono poi disponibili due diversi tagli di batteria, da 18,3 e da 26,6 kWh che garantiscono un'autonomia elettrica rispettivamente di 110 e 150 km secondo il vecchio ciclo NEDC.

I prezzi

I prezzi non sono stati ancora annunciati, ma è facile immaginare che il listino della Seal U DM-i possa partire da una cifra nettamente inferiore ai 42.000 euro della versione elettrica.

La disponibilità per i clienti europei è già prevista a partire dal secondo trimestre del 2024, ovvero da questa primavera.

Fotogallery: BYD Seal U DM-i