La prima BMW M 100% elettrica continua i test. La super bavarese a batteria sta proseguendo i collaudi sulla neve in un nuovo video spia pubblicato da CarSpyMedia. Basata (almeno a livello estetico) sulla i4, questa supercar è in lavorazione ormai da due anni e le sue potenzialità sono ancora piuttosto sconosciute.

Di certo, sappiamo che potrebbe essere una delle M più esagerate di sempre.

Portata all'estremo

Chiamata provvisoriamente M EV, questa BMW monterà ben quattro motori elettrici, uno per ogni ruota. L'idea è di avere una sportiva a trazione integrale, che all'occorrenza può trasformarsi in una RWD purissima, grazie a un sofisticato sistema di trasmissione della potenza tra gli assi e tra le ruote stesse. 

Dopo vari avvistamenti statici, è una delle prime volte che la BMW viene ripresa in movimento, anche se non sembrano esserci particolari novità estetiche rispetto al passato. Il prototipo appare ancora alle prime fasi dello sviluppo, con una carrozzeria provvisoria caratterizzata da passaruota maggiorati e un assetto cattivissimo.

Base Neue Klasse

Anche se BMW non ha ancora rivelato le specifiche ufficiali, il modello potrebbe erogare oltre 1.000 CV e dovrebbe basarsi sulla nuova piattaforma Neue Klasse che debutterà nel 2025. In passato, il capo dello sviluppo di BMW Frank Weber ha confermato che tale architettura potrà permettere l'adozione di powertrain fino a un megawatt, quindi oltre 1.300 CV.

Al momento, l'elettrica bavarese più potente di tutta la gamma è l'i7 M70. Dotata di un doppio motore e della trazione integrale, raggiunge i 660 CV e 1.100 Nm di coppia, per uno scatto 0-100 km/h di 3,7 secondi. 

Ma quando vedremo questa BMW M? Secondo alcune voci non confermate dalla Casa, potrebbe essere svelata nel 2027, anno in cui è attesa anche una M3 elettrica.

Fotogallery: BMW M elettrica, le prime foto spia

Fonte: CarPix