È in arrivo una nuova tipologia di sport motoristico e l'unico coinvolgimento umano è lontano dalle auto. L'Abu Dhabi Autonomous Racing League (A2RL) è esattamente quello che sembra: gare autonome davanti a una folla di 10.000 persone sul circuito di Yas Marina e trasmesse in diretta streaming online.

Dopo anni di sviluppo, A2RL è finalmente pronta a organizzare la sua prima gara sul leggendario circuito Yas Marina di Abu Dhabi. Il 27 aprile, A2RL spera di cambiare il modo in cui guardiamo non solo agli sport motoristici, ma anche alla guida autonoma per sempre.

Tanta tecnologia a fare la differenza

A2RL ha riunito team di ingegneri, scienziati e persino l'ex pilota di Formula Uno Daniil Kvyat per trasformare un'auto da corsa all'avanguardia in un'auto con una mente propria. I team, provenienti da Emirati Arabi Uniti, Cina, Germania, Ungheria, Italia, Singapore, Svizzera e Stati Uniti, hanno tutti la stessa auto per iniziare: un telaio costruito da Dallara, alimentato da un motore turbo Honda da 2,0 litri da 550 cavalli collegato a un cambio a sei rapporti. Una versione modificata delle vetture da 297 km/h della Super Formula giapponese, ora denominata EVA24, che funge da base per gli otto team.

A2RL Primo evento

Laddove normalmente si trova un pilota rivestito di equipaggiamento ignifugo e di un robusto casco, le auto AR2L sono dotate di una vasta gamma di tecnologia: GPS, telecamere, sensori, computer, e chi più ne ha più ne metta. E' questo che fa la differenza tra la vittoria e la sconfitta.

Tutte queste telecamere permetteranno agli spettatori di avere una visione ravvicinata di ciò che accade in gara, poiché offriranno una vista a 360 gradi dall'abitacolo.

La prima gara A2RL è composta da due eventi

Daniil Kvyat si confronterà con un'auto interamente AI per vedere se l'uomo o la macchina sono i più veloci. Più tardi, inizierà l'evento principale: otto squadre, dopo anni di test, simulazioni, fibra di carbonio in frantumi e chissà quanti litri di caffè, si sfideranno testa a testa per vedere chi ha fatto il più grande passo avanti nella tecnologia di guida autonoma.

Da lì in poi, la competizione avrà davvero inizio: sabato 27 aprile ci sarà una serie di gare e sfide che metteranno le auto senza conducente l'una contro l'altra. La gara finale vedrà quattro auto correre insieme, una novità mondiale, per un montepremi di 2,25 milioni di dollari.

A2RL Primo evento
A2RL Primo evento

Un evento di gara non sarebbe lo stesso senza una fan zone. A partire dalle 17:00, la Fanzone sarà aperta a tutti. Qui i visitatori potranno divertirsi con kart, simulazioni di gara di Gran Turismo, auto radiocomandate, food truck, un museo immersivo dell'intelligenza artificiale e molto altro ancora. Ci sarà anche la finale del concorso STEM di A2RL, un evento per i più giovani appassionati di corse che useranno le loro conoscenze di coding per dimostrare cosa sono in grado di fare con i piloti di A2RL in scala 1:8.

Perché è nata la Abu Dhabi Autonomous Racing League

Il motivo di A2RL? Sicurezza, collaborazione e progresso della tecnologia. Gli sport motoristici hanno sempre guidato lo sviluppo della tecnologia e, quando si parla di autonomia, è ora che le auto da corsa facciano di nuovo un passo avanti.

Il gruppo ASPIRE, il pilastro per la transizione tecnologica dell'Advanced Technology Research Council di Abu Dhabi, ha lanciato una sfida ai team per creare un'auto in grado di correre e vincere interamente senza l'intervento umano. In pista, una volta partite, le auto saranno completamente autonome nel portare a termine la gara. L'unico modo in cui un essere umano può cambiare la rotta è fermarla a distanza: non c'è un pilota nascosto in una capsula dietro le quinte. È tutto merito della tecnologia.

L'obiettivo è duplice. In primo luogo, offrire un bello spettacolo ai fan. Dopotutto, più sport motoristici sono sempre una buona cosa. Il secondo è sviluppare una tecnologia che possa essere utilizzata nelle autovetture del futuro. Le lezioni apprese saranno trasferibili e alimenteranno i sistemi di sicurezza avanzati che mantengono i conducenti al sicuro sulla strada. Alla fine, questo potrebbe portare a vetture in grado di guidarsi da sole.

Da questo evento iniziale, A2RL svilupperà un calendario di gare globale e spera di coinvolgere un pubblico entusiasta sia fisicamente che virtualmente.

Per ulteriori informazioni, guardate lo streaming della gara in diretta qui o visitate il sito a2rl.io.