Prima della Ferrari Testarossa c'è stata la 512 BB. Ha debuttato nel 1973 ed è stata la prima Ferrari da strada ad avere un motore centrale. Aveva anche la particolarità di sostituire l'iconica Daytona e acquistarne una in ottime condizioni oggi costerebbe più di 200mila euro.

Questo modello del 1980 non è in condizioni eccellenti, ma è stato ritrovato in un fienile negli Stati Uniti e, dopo 28 anni di abbandono, è stato rimesso a nuovo grazie ad un progetto del gruppo WD Detailing.

Dimenticata e ritrovata

Ripulire un'auto seriamente malandata può essere un lavoro duro, ma mettere le mani su una 512 BB non è cosa da tutti i giorni. Ne sono state costruite solo 2.323 e nessuna è stata venduta originariamente negli Stati Uniti, il che significa che si tratta di un Cavallino Rampante raro. Questa particolare 512 BB ha percorso 19.309 miglia (circa 31mila km), ma nessuna di queste è stata percorsa nel 21esimo secolo perché è stata parcheggiata dal 1996.

Secondo il video, l'attuale proprietario ha l'acquistata a un'asta in Georgia insieme a una Lamborghini Miura. La 512 è stata apprezzata per un po', poi per varie vicende private è rimasta ferma e abbandonata. Fino ad oggi.

Il video

La 512 BB è infestata dai topi, come dimostra l'enorme nido trovato nel motore flat-12 da 5,0 litri. Anche gli interni sono pieni di sporcizia e muffa, ma grazie alla profonda pulizia vediamo l'auto tornare come nuova, sebbene non si sia potuto far nulla per la fascia anteriore danneggiata.

Non c'è stato alcun tentativo di accendere il motore, cosa che avverrà dopo un necessario viaggio dal meccanico. Ma questa Ferrari è sulla buona strada per sfrecciare in autostrada dopo un lungo sonno.