Lo storico “millecinque” Diesel da 110 CV ne fa uno dei crossover più efficienti sul mercato

Se c’è un motore Diesel che non ha mai tradito le aspettative dei clienti in fatto di consumi questo è proprio il 1.5 dCi Renault, il quattro cilindri a gasolio "K9K" che da più di quindici anni e con varie evoluzioni trova posto sotto il cofano di tante Renault, Dacia, Nissan, Infiniti e Mercedes. Questa volta è arrivato il momento di testarne l’efficienza nella prova consumi Roma-Forlì sulla Renault Captur restyling, per la precisione la dCi 110 nella lussuosa versione Initiale Paris. La crossover francese con interni in pelle bicolore, cambio manuale a 6 marce e pneumatici invernali impressiona e scala la classifica consumi con i suoi 3,6 l/100 km che si traducono in 27,7 km/l e una spesa al distributore di 18,60 euro.

Difficile consumare meno con un crossover

Da vera new entry di lusso la Renault Captur Energy dCi 110 Initiale Paris si piazza infatti nella parte più alta della classifica consumi Roma-Forlì, là dove gli unici crossover presenti sono la Peugeot 2008 BlueHDi 120 - a pari merito con 3,6 l/100 km - e la quasi irraggiungibile Citroen C4 Cactus BlueHDi a quota 3,34 l/100 km (29,94 km/l). La crossover compatta francese si piazza allo stesso livello della mild hybrid Renault Scenic Hybrid Assist con lo stesso motore, ma davanti a Fiat 500X 1.3 Multijet 95 CV (4,00 l/100 km - 25 km/l) e Opel Crossland X 1.6 Diesel 120cv (4,15 l/100 km - 24,10 km/l). Davvero un risultato eccezionale in assoluto, non solo nel segmento dei crossover e SUV compatti.

Leggi anche:

Molto efficiente, sempre

Se escludo alcuni aspetti della Captur che non ho apprezzato, come l’assetto sensibile a curve e buche, la posizione di guida poco adatta alla mia corporatura “abbondante” e la qualità di alcune finiture, posso dirmi complessivamente soddisfatto di questa Captur, alta, luminosa e spaziosa come piace a me. In particolare questa Initiale Paris dotata di ogni optional è apprezzabile per i fari full LED, l’impianto audio Bose, le belle sellerie in pelle e i sensori di parcheggio a 360°, pur con prezzo finale di 28.100 euro, salvo promozioni. La straordinaria efficienza del propulsore mi ha permesso di registrare una media di 4,1 l/100 km (24,4 km/l) nell’uso misto urbano extraurbano, un ottimo valore di 5,7 l/100 km (17,5 km/h) sia nel centro di Roma che in autostrada. La prova dell’economy run riporta una media di 2,9 l/100 km (34,4 km/l).

Renault Captur restyling
Renault Captur restyling

Dati

Vettura: Renault Captur Energy dCi 110 Initiale Paris
Listino base: 26.250 euro
Data prova: 18/05/2018
Meteo: Sereno, 25°
Prezzo carburante: 1,435 euro/l (Diesel)
Km del test: 1.117
Km totali all'inizio del test: 19.431
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 82 km/h
Pneumatici: Michelin Alpin 5 M+S - 205/55 R17 95H XL (Etichetta UE: E, B, 68 dB)

Consumi

Media "reale": 3,60 l/100 km (27,78 km/l)
Computer di bordo: 3,7 l/100 km
Alla pompa: 3,5 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 18,60 euro
Spesa mensile: 41,33 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 387 km
Quanto fa con un pieno: 1.250 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

 

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Fotogallery: Renault Captur restyling