Non cambia nelle dimensioni ma si aggiorna nel look e nelle dotazioni. Siamo andati in Svezia per provarla ai confini del Circolo Polare Artico

La marcia dei SUV alla conquista del mercato italiano prosegue senza sosta e il 2018 si chiuderà con circa 700.000 pezzi venduti, sommando tutte le categorie. Di questi circa il 10% appartengono al segmento E, quello dei prodotti più grandi e della Ford Edge che siamo venuti a provare in Svezia. Arrivata nelle concessionarie nel 2016, è già pronta per il restyling che arriverà sul mercato tra gennaio e febbraio.

In questi quasi tre anni l'hanno scelta più di 34.000 automobilisti europei e oltre 4.000 italiani. L'obiettivo di questa versione aggiornata è di fare ancora meglio, aumentando le frecce al proprio arco a livello di dotazioni e sfoderando un design dal gusto più europeo e meno americano.

Com'è

Le modifiche estetiche sono concentrate nel frontale. Sono cambiati i gruppi ottici, il paraurti e la griglia del radiatore, mentre al posteriore c'è un nuovo paraurti, luci inedite e un trattamento diverso dell'area intorno alla targa. Se la nuova Edge vi piace più della vecchia giudicatelo voi, ma le sue forme sono state sicuramente ingentilite. Le dimensioni esterne non sono cambiate: a 4,83 metri di lunghezza corrispondono 2,85 metri di passo, 1,98 di larghezza e 1,73 di altezza.

È un'auto imponente, non c'è che dire, ma a bordo lo spazio non manca, a partire dai bagagli che hanno a disposizione almeno 600 litri. Per la posizione di guida, invece, si potrebbe desiderare un posizionamento più profondo della pedaliera, ma si tratta di dettagli. All'interno le novità sono più di sostanza che di forma, con il nuovo rotore della trasmissione automatica (che però non va giù come sulle Jaguar), il sistema di infotainment SYNC 3 con modem integrato e display da 8 pollici e l'impianto audio da 12 altoparlanti supportato da un amplificatore a 10 canali.

Restyling Ford Edge
Restyling Ford Edge

Per il resto la forma della plancia e del cruscotto non sono cambiate e sebbene la maggior parte dei materiali sia di qualità, alcune plastiche continuano a essere troppo spartane, in particolare quelle che contornano i pulsanti nella parte superiore del tunnel centrale e il cambio in quella inferiore. A compensare questa mancanza ci pensa la suite di sistemi di assistenza alla guida CoPilot 360, in cui spiccano il cruise control adattivo con funzione stop and go, il mantenimento di corsia e l'allerta per il traffico laterale.

Come va

Dei due motori disponibili abbiamo provato il più potente, ovvero il 2.0 bi-turbo diesel da 238 CV e 500 Nm di coppia (l'altro ha un solo turbo, 190 CV e 400 Nm). La doppia sovralimentazione non fa rimpiangere cubature superiori e dona alla Edge una certa brillantezza, nonostante le quasi due tonnellate e mezzo di massa in ordine di marcia. Il 4 cilindri risponde bene sin da poco sopra al limite e viene gestito ottimamente dal cambio automatico a 8 rapporti.

I passaggi di marcia sono pressoché inavvertibili, a meno che non selezioniate la modalità S che alza il regime medio a cui far lavorare il propulsore e ne aumenta la prontezza.  Questa è anche l'unica regolazione su cui potrete intervenire per quanto riguarda la dinamica dell'auto.

Restyling Ford Edge

Ford, infatti, ha scelto una strada diversa rispetto a quella di quasi tutti i concorrenti. Sulla Edge non ci sono manettini o tasti per regolare le prestazioni in fuoristrada. Il sistema fa tutto da solo, capendo se, quando e come intervenire grazie anche a un chip dotato di intelligenza artificiale che in soli 10 millisecondi capisce in che condizioni si trova l'auto e agisce di conseguenza. Il guidatore deve solo dosare il gas e muovere lo sterzo con attenzione.

Ovviamente non essendoci ridotte o blocchi ai differenziali, la Edge non è adatta al fuoristrada duro e puro, ma se la può cavare egregiamente nella maggior parte delle situazioni. Anche su strada non ci sono problemi, la carrozzeria è ben insonorizzata, mentre la guida è semplice e pulita.

Curiosità

In Svezia le gomme chiodate non solo sono permesse – al contrario che in Italia – ma anche altamente consigliate nei mesi freddi. Le strade principali sono quasi sempre sgombre - a meno di nevicate improvvise - ma quelle secondarie hanno una patina di ghiaccio e neve che non va mai via. In queste condizioni i pneumatici invernali sono il minimo sindacale, mentre con i chiodi si riescono a tenere velocità anche prossime ai 100 km/h perfino su fondo ghiacciato.

Le sensazioni di guida sono molto diverse da quelle a cui siamo abituati alle nostre temperature: bisogna riparametrarsi, correggere spesso con il volante e adeguarsi a una specie di galleggiamento che è inevitabile.  Ed è proprio in quel momento che si comprende al 100% perché i piloti di rally più forti della storia arrivino tutti da queste parti.

Restyling Ford Edge

Prezzi

La nuova Ford Edge è disponibile con due motorizzazioni e tre allestimenti: Titanium, Vignale ed ST-Line. Tutte le versioni hanno la trazione integrale, mentre la scelta tre il turbo meno potente e quello più potente comporta la rinuncia o la presenza del cambio automatico. I prezzi sono di poco superiori a quelli della versione precedente e spaziano dai 50.900 euro ai 60.900 euro.

Fotogallery: Ford Edge restyling