Se non amate gli eccessi ma vi piacciono le macchine dal design sportivo, la 2 porte giapponese fa per voi

Ci sono tanti modi di intendere una macchina sportiva. Qualcuno ricerca emozioni forti, che possono derivare dalle prestazioni pure o dall’handling tra le curve. Qualcun altro predilige invece la raffinatezza del design e un’auto che sia sì piacevole e veloce, però mai estrema. Per i pochi che non lo avessero intuito, la RC Hybrid - presentata nel 2014 e qui leggermente rinnovata - si rivolge ai secondi, a maggior ragione in variante ibrida. Proprio questa tecnologia la rende di fatto unica nel segmento delle coupé.

Com’è fuori

I gusti sono gusti, ma devo ammettere che l’equilibrio raggiunto dai designer Lexus è azzeccatissimo. La RC riesce a comunicare con le forme della carrozzeria, compatta e muscolosa ma senza eccessi, la sua personalità una volta che è in movimento. Quanto al restyling, gli interventi si sono concentrati su alcuni dettagli, come i fari e il paraurti anteriori, rivisti.

Lexus RC 300h, test drive

Com’è dentro

Se dovessi scegliere un solo aggettivo, direi avvolgente. Senza però risultare soffocante: gli interni della RC ti fasciano quel tanto che basta per farti sentire un tutt’uno con la macchina, ma offrono tutti i cm che servono anche a chi è decisamente “fuori taglia”, in larghezza o in altezza.

Ottimo il livello dei materiali e dell’assemblaggio, non mi ha convinto solo l’interfaccia dell’infotainment, affidata ai pulsanti e al trackpad posizionato sul tunnel, non molto intuitivo da utilizzare.

Lexus RC 300h, test drive

Piacere di guida

I 228 CV di potenza massima combinata, derivanti dal 2.5 benzina 4 cilindri a ciclo Atkinson e dal modulo elettrico, non incollano mai al sedile. Come detto, però, chi si compra una Lexus non si aspetta botte di adrenalina (190 km/h di velocità massima e 8,6 secondi per lo 0-100 km/h).

In compenso, grazie alla coppia del motore elettrico, le risposte quando si chiede di aumentare la velocità sono reattive. Quanto al telaio, detto che i limiti di tenuta sono altissimi, la RC non ama strafare: l’ESP si può disattivare - e questo è un bene - ma è ovvio che di fare traversi di potenza non se ne parla; qualche sovrasterzo in rilascio si innesca, e tanto basta per il genere di auto.

Comfort

Il suo pane. L’isolamento dal rumore e dalle sconnessioni della strada è esemplare, col risultato che ci si può viaggiare per ore e arrivare a destinazione sempre riposati.

Lexus RC 300h, test drive

Curiosità

La qualità e il benessere di bordo passano anche da piccoli affinamenti che possono sembrare - erroneamente - ininfluenti: in Lexus hanno ampliato e leggermente alzato le “knee-pad” sulla plancia, su consiglio dei clienti. Altre chicche sono il trattamento satinato dei controlli audio e del clima o il nuovo disegno del poggiabraccio.

Quanto costa

Le versioni disponibili sono due: la Executive, venduta a 50.900 euro. Di serie offre, tra le altre cose, Lexus Safety System+, sedili anteriori riscaldati e a regolazione elettrica e fari bi-led ad attivazione automatica. La F Sport è proposta invece a 54.400 e in più, rispetto alla Executive, offre cerchi da 19” (al posto dei 18”), fari tri-led adattivi, rilevatore angoli ciechi, rear cross traffic alert e altro ancora.

Lexus RC

Motore 2.5 litri ibrido - 223 CV
Coppia Massima 221 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 8,6 secondi
Velocità Massima 190 km/h
Consumi 5l / 100 km
Emissioni 114 g/km

Fotogallery: Lexus RC Hybrid restyling, test drive