Unisce i 131 CV del nuovo motore e i bassi costi del gas naturale. Vi raccontiamo come va nella nostra prova

Fin da quando è nata, l’Audi A3 è stata l’auto di segmento C per chi cercava qualcosa “in più” e dopo diverse generazioni la sua natura non è cambiata. Nonostante il mercato delle auto a metano sia ancora relativamente piccolo, la Casa tedesca ha iniziato ad investire su questo carburante alternativo già da qualche anno con la gamma g-tron, che comprende A5, A4 e A3 Sportback.

Con l’ultimo restyling, l'Audi A3 Sportback g-tron riceve un nuovo motore 1.5 che ne migliora le prestazioni, mentre l’omologazione monovalente le permette di avere alcune riduzioni sul Bollo Auto e di evitare i blocchi del traffico.

Com’è fuori

Audi A3 Sportback G-tron

A vederla da fuori appare come la A3 Sportback che tutti conosciamo, rimangono invariate le forme così come le rifiniture, ad eccezione del badge posteriore, che al posto delle classiche sigle TDI e TFSI accoglie la scritta “g-tron”.

Come le sue sorelle maggiori A4 g-tron e A5 Sportback g-tron rappresenta l’unica alternativa premium in commercio alimentata a gas naturale e porta quindi con sé la qualità costruttiva e tecnologica di questo segmento, nonostante l’attuale restyling abbia già qualche anno sulle spalle.

Com’è dentro

Audi A3 Sportback G-tron

Anche all’interno le differenze con i modelli dotati di alimentazioni “standard” sono minime e come per l’esterno, a cambiare è solo la dicitura g-tron, che questa volta troviamo nel frame in alluminio del battitacco.

A bordo c'è quindi la stessa plancia rivestita con materiali morbidi delle altre versioni della A3, che uniti agli assemblaggi di qualità fanno percepire quella sensazione “premium” tanto apprezzata da chi sceglie di pagare qualcosa in più per un’auto.

È proprio qui però che gli anni dell’attuale generazione di A3 si fanno maggiormente sentire, con lo schermo dell’infotainment non del tutto integrato nella plancia e la console centrale che gradirebbe un aggiornamento, come quello già presente sugli altri modelli del marchio.

Piacere di guida

Audi A3 Sportback G-tron

Il vero punto di forza di questa nuova versione alimentata a metano è il nuovo motore da 1.5 litri, che rispetto al precedente 1.4 guadagna 21 CV, raggiungendo così 131 CV e 200 Nm di coppia. Grazie al nuovo propulsore ne guadagna il piacere di guida, sia nei tratti autostradali, in cui i sorpassi rispetto alla scorsa versione sono maggiormente agevolati, sia fra le curve, dove a migliorare è lo spunto in uscita di curva.

Nonostante l’aumento della cilindrata e dei cavalli a disposizione, la caratteristica fondamentale delle auto spinte dal gas naturale rimane sempre la stessa: una buona autonomia con bassi costi di gestione. L’autonomia è data da tre bombole, che possono ospitare un massimo di 17,3 kg di metano per una percorrenza di 400 km.

Comfort

Audi A3 Sportback g-tron

L’assetto è dichiaratamente “neutro”, la giusta via di mezzo tra un’auto pensata per i lunghi viaggi e un’auto dal carattere sportivo. Il risultato di questa fusione è una regolazione delle sospensioni che definirei alla “tedesca”.

Ne consegue un assorbimento secco, ma mai scomodo, delle buche, che isola bene gli occupanti dai rumori provenienti dal fondo dell’auto, senza però smorzare quel piacere di guida di cui abbiamo parlato sopra.

L’isolamento acustico dall’esterno è in generale un ottimo compagno di viaggio a bordo di questa A3 e permette di macinare chilometri senza stancarsi o dover alzare la voce per parlare. Anche il rumore del motore è ben ovattato, nonostante riesca ad invadere l’abitacolo durante le accelerazioni più forti.

Curiosità

Nonostante la nuova Audi A3 Sportback g-tron abbia ricevuto l’omologazione monovalente e l’auto possa funzionare esclusivamente a metano è presente un piccolo serbatoio di emergenza da 9 litri di benzina, che permette di percorrere circa 150 km.

Nonostante la rete di distribuzione del metano si stia ampliando e l’entrata in vigore della legge che permetterà di eseguire il rifornimento self service di gas naturale, questo piccola “scorta” di benzina rimane una comodità, sia per estendere l’autonomia complessiva, sia in attesa che sia coperto adeguatamente tutto il territorio.

Quanto costa

Anche nel segmento C sono molti i clienti alla ricerca di qualità e funzionalità, così come sono in aumento gli acquirenti di auto con questo tipo di alimentazione. Combinando quindi un marchio premium con l’alimentazione a metano, la scelta è praticamente obbligata e ricade sulla Audi A3.

Nonostante l’esclusivo posizionamento di mercato, la A3 Sportback in versione g-tron parte da un un prezzo di 30.300 euro, cioè circa 3.000 euro in più rispetto alla A3 Sportback con le motorizzazioni base.

Dalla sua però ha il cambio automatico S-tronic a 7 rapporti, optional per le motorizzazioni di accesso alla gamma con alimentazioni tradizionali, e diverse agevolazioni sul Bollo Auto che variano da regione a regione. Senza dimenticare l’ottimo rapporto tra il costo del carburante e i chilometri che permette di percorrere con un kg di metano.

Audi A3 Sportback g-tron 1.5

Lunghezza 4,31 metri
Larghezza 1,79 metri
Altezza 1,42 metri
Motore 1.5 litri 4 cilindri turbo 131 CV
Trasmissione Anteriore con cambio automatico S-tronic
Peso 1.385 kg
Accelerazione 0-100 km/h 9,4 secondi
Velocità Massima 211 km/h
Coppia Massima 200 Nm di coppia

Fotogallery: Audi A3 Sportback g-tron