Occhi puntati sulle novità della francesina protagonista di questo Point of ReView. Pronti a salire a bordo?

Quando si tratta di aprire lo sportello di una nuovissima auto e sedersi in macchina con noi, il Point of ReView accorcia decisamente le distanza tra la vostra curiosità e le sensazioni che quell’automobile trasmette a 360°. Se poi stiamo testando un best-seller nella propria categoria, come la Nuova Renault Clio, allora “sgranare gli occhi” è consentito, anzi, consigliato...

Renault Clio, Point of reView

A tutto tatto

Solitamente, chi acquista un’auto se la gode “prevalentemente” dal sedile di guida. Se poi consideriamo che le aspettative più importanti in merito alla “Nuova Clio” riguardano l’abitacolo, mettersi immediatamente dietro al volante è d’obbligo. E la nuova panoramica sulla plancia premia le attese, analogamente all’attenzione per i dettagli.

Al tatto è possibile dare un peso e una consistenza alle novità della Clio, con cruscotto e plastiche alte morbide quanto basta per essere pure resistenti. E poi il tessuto Jeans dei sedili che trasmette una bella idea di robustezza, per non parlare di particolari metallici nei rotori di regolazione della temperatura, così sui tasti degli alzacristalli, minuziosi nella loro finitura.

Renault Clio, Point of reView

Spazio a nuovi spazi

Dire addio al freno a mano meccanico e accogliere quello elettrico ha permesso di progettare nuovamente il tunnel centrale e la differenza si sente. Ora un portaoggetti con chiusura a soffietto mette al riparo chiavi o altri accessori da sguardi indiscreti, mentre all’interno del bracciolo ora lo spazio è più ampio e profondo rispetto a prima. Infine, non poteva mancare una più adeguata attenzione allo spazio per i nostri enormi smartphone, con piastra di ricarica a induzione e prese dedicate.

Renault Clio, Point of reView

Il trio (tecnologico) meraviglia

Oltre alla qualità (dei materiali) e alla quantità (di spazio in più), la parola va ora alla “luminosità tecnologica” e qui il trio meraviglia si fa chiamare Smart Cockpit di cui fanno parte lo schermo capacitivo verticale da 9,3 pollici con sistema Easy Link e il Driver display, ovvero la strumentazione digitale da 7 pollici davanti al guidatore, mentre allo schermo da 10 pollici si arriva attingendo alla lista accessori.

A proposito di optional, nella lista c’è anche l’impianto stereo firmato Bose, il massimo per valorizzare la vostra libreria musicale utilizzabile anche grazie a Apple Car Play o Android Auto.

Renault Clio, Point of reView

100% TCe

Nuova la piattaforma, chiamata CMF-B, un peso medio di circa 50 kg in meno e delle efficaci new entry in più in termini di handling. Lo sterzo infatti è diventato più diretto e ha guadagnato in consistenza, mentre se la manovrabilità del cambio rimane migliorabile, globalmente la Clio sembra “nuova” anche alla guida.

L’accoppiamento col motore 3 cilindri Turbo benzina da 100 CV premia l’equilibrio e la silenziosità di marcia, non certo le prestazioni sportive. Il carattere dell’erogazione (e non solo) la potete però variare agendo sullo schermo touch dell’infotelematica alla voce Multi-Sense, in pratica un selettore di “mood” che interviene sulla risposta di sterzo e acceleratore, modificando anche la grafica della strumentazione e l’illuminazione dell’ambiente.

Renault Clio, Point of reView

Sicurezza, livello 2

Sempre rimanendo sullo Smart Cockpit, con la schermata giusta in un colpo solo è possibile apprendere tutto quello che la Clio offre per la vostra protezione: dalla frenata autonoma attiva anche di notte, fino al sensore per l’angolo cieco.

Ci sono inoltre l’allerta per il superamento e il mantenimento attivo di carreggiata, cruise control adattivo con la funzione stop&Go e l’assistenza alla guida nel traffico o in autostrada fino a 170 km/h, e così la Nuova Clio eleva alla guida autonoma di livello 2, appunto.

Renault Clio, Point of reView

Ma quanto è bella?

In realtà questa è proprio una domanda che rivolgiamo a voi... I gusti son gusti, le novità estetiche, seppur mirate, ci sono e sulla Nuova Clio le potete trovare alla fine del Point of Review di Andrea che ha condiviso letteralmente il suo punto di vista con voi.

Sui prezzi invece l’interpretazione è più numerica: si parte dall’allestimento LIFE che costa 14.400 euro, anche se una maggiore convenienza tra prezzo e dotazione l’avrete con la ZEN. Se invece puntate alla Intens sappiate che col TCe100 parte da 18.900 euro che superano i 22.000 euro se vi piacciono gli accessori che avete visto in questa prova, mentre Initiale Paris ed RS Line sono i top della gamma.

Fotogallery: Nuova Renault Clio: qualità a prima vista!