Sarà prodotta in 999 esemplari, già tutti venduti. Ecco com'è e quali sono i suoi segreti

Ammettiamolo, ad un appassionato basta incrociare una "Rossa" di Maranello per strada per andare in estasi. Mettete il caso però che quella che ammirate sia l'ultima creatura di Ferrari, un'edizione speciale in tiratura limitata, e che abbiate la possibilità di vederla non per strada ma davanti allo storico quartier generale di Fiorano.

Ecco, ora avete un'idea di come mi sono sentito la mattina che ho posato gli occhi (solo quelli, purtroppo) sulla nuovissima Ferrari 812 Competizione. Fortunato.

Cavallino di razza

La Competizione rappresenta l'evoluzione della 812 Superfast, la berlinetta a motore anteriore centrale che monta un V12 da 800 CV. Di fatto, la massima espressione del dodici cilindri nella line-up di Maranello. Finora.

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

Per la 812 Competizione (che viene proposta anche nella versione Competizione A, cioè "aperta, in 599 esemplari) gli ingegneri Ferrari hanno lavorato profondamente tanto nella meccanica quanto nell'aerodinamica. Di fatto, dando alla 812 Competizione un'identità tutta sua che solo in alcuni tratti palesa la discendenza con la Superfast.

Il motore, ora, sprigiona 830 CV e il range di giri/min tocca quota 9.500. Di fatto, è il V12 aspirato più potente al mondo che sia omologato per utilizzo stradale (qui trovate i dettagli dei V12 più prestazionali al mondo).

Da un punto di vista dinamico, invece, la "chicca" della Competizione sono un upgrade del sistema a quattro ruote sterzanti che già equipaggia la Superfast (ma anche la GTC4 Lusso) e cioè il fatto che gli attuatori destro e sinistro possano muoversi in maniera diversa. Di fatto, è la prima ad avere le quattro ruote sterzanti indipendenti.

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

Tanto lavoro poi è stato fatto in galleria del vento, per ottimizzare in maniera innovativa l'aerodinamica della Competizione, e come potete vedere dal video a spiegarci quali sono gli interventi principali è Matteo Biancalana in persona, l'uomo che dirige il reparto aerodinamica in Ferrari. E scusate se è poco. Buona visione!

Fotogallery: Ferrari 812 Competizione