Due differenti batterie, tre livelli di potenza, trazione integrale o anteriore e una piattaforma completamente nuova. La Nissan Ariya è un modello importantissimo per la Casa, la prima elettrica di nuova generazione dopo la Leaf, un SUV coupé da 4 metri e 60 di lunghezza che va ad inserirsi in un segmento che, mese dopo mese, si fa sempre più affollato.  

I designer hanno lavorato molto sullo stile, sia fuori che dentro, con tante soluzioni interessanti anche a livello meccanico. L'abbiamo vista da vicino e provata per pochi chilometri in anteprima sul circuito di Jarama, vicino Madrid: ecco come va.

Esterni | Interni | Guida | Curiosità | Prezzi

Esterni

La Ariya è un SUV coupé da 4 metri e 60 di lunghezza, 1 e 85 di larghezza e 1 e 66 di altezza, filante ma al tempo stesso ben piazzato che fa del design il suo punto di forza. Dal vivo è più imponente che in foto e da poche linee nascono le forme sinuose che vanno a definire gli ingombri della carrozzeria. L’anteriore è più morbido, il posteriore squadrato, con i designer che hanno lavorato di fino sui gruppi ottici: davanti sono formati da quattro punti luce da 20 millimetri ognuno, con una lama LED a forma di boomerang che svolge il compito di luce diurna.

Nissan Ariya prima guida

Anche il logo è retroilluminato e la grande calandra, lo Shield come la chiamano in Nissan, nasconde alla vista e protegge tutti i radar e i sensori dei sistemi di assistenza alla guida. Il profilo è slanciato dai cerchi che sono da 19 o da 20 pollici a seconda dell’allestimento, mentre dietro lo stile è più classico con una striscia LED rossa che unisce i fari e taglia orizzontalmente l’auto facendola sembrare più larga. Per quanto riguarda i colori, sei le tinte bicolore disponibile, quattro quelle tinta unita.

Interni

I designer Nissan hanno decisamente evoluto gli interni della Ariya rispetto ai modelli recenti della Casa. Si tratta di un nuovo benchmark: l’impostazione di consolle e plancia e la disposizione minimal dei tasti (integrati in una cornice in simil legno) alzano il livello di qualità percepita, e in generale si apprezzano gli assemblaggi solidi e la scelta dei materiali.

Nissan Ariya prima guida

Lo spazio a disposizione è uno dei punti di forza della Ariya e dietro tre persone viaggiano comode con tantissimo spazio a disposizione per testa, gambe e piedi. L’infotainment è stato completamente aggiornato, con il sistema che è compatibile con i sistemi di mirroring Apple Carplay e Android Auto, con l’assistente vocale Google e Amazon Alexa e aggiornabile over the air, sia per quanto riguarda l’infotainment che i software relativi agli assistenti alla guida

Guida

Per questo primo contatto con la Ariya, Nissan ha invitato i giornalisti sul circuito di Jarama, vicino Madrid, dove attraverso una serie di coni sono stati ricostruiti diversi scenari di utilizzo quotidiano, dalla città all'autostrada passando per la simulazione di ambiente extraurbano.

La Ariya che abbiamo provato è la base di gamma, l'entry level, con batteria da 63 kWh reali (67 kWh nominali) e un'autonomia dichiarata secondo il ciclo di omologazione WLTP di 403 km. Arriveranno poi a listino altre due versioni con batteria più grande da 87 kWh reali (91 kWh nominali) sia a trazione anteriore che integrale (in questo caso, con un secondo motore elettrico sull'asse posteriore). Il pacco batteria è integrato nel pianale della nuova piattaforma CMF-EV sviluppata dall'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi per le auto a batteria che abbiamo provato anche sulla Renault Megane E-Tech Electric.

Nissan Ariya prima guida

Per quanto riguarda la potenza, si va da 160 a 225 kW (da 218 a 305 CV), con la coppia massima da 300 a 600 Nm. Come anticipato, abbiamo provato la base di gamma da 218 CV e trazione anteriore: l'erogazione è fluida e lineare e ci si muove nel massimo silenzio complice anche l'aerodinamica che non crea particolari turbolenze nemmeno all'altezza degli specchietti.  

Non ci si devono aspettare prestazioni da sportiva, con la Ariya rinuncia quindi alla sportività a tutto vantaggio del comfort: l'abitacolo è spazioso e luminoso, e le ampie superfici vetrate garantiscono una visibilità eccezionale a 360°. Dietro è più limitata per via del tetto discendente, ma ci sono i sensori, le telecamere e lo specchietto interno sia digitale che classico a specchio.

Buono anche il feedback del pedale del freno, comando difficile da tarare su auto elettriche e elettrificate per via del passaggio non sempre graduale tra frenata rigenerativa e meccanica. In questo caso non si avverte alcuno scompenso tra le due fasi, nonostante la corsa iniziale del pedale sia piuttosto spugnosa. Preciso lo sterzo, anche se non particolarmente diretto, mentre per quanto riguarda l'assetto approfondiremo la questione nei prossimi mesi in cui potremo valutare meglio la macchina in ambiente cittadino.

Nissan Ariya prima guida

Nei primi mesi di commercializzazione, la Ariya sarà disponibile solo a trazione anteriore, con le varianti a trazione integrale che arriveranno in un secondo momento e che potranno essere scelte sia in abbinamento alla batteria da 63 kWh che a quella da 87. Si tratta di un sistema a quattro ruote motrici chiamato e4ORCE che si basa sull’utilizzo di due motori posizionati uno per asse che permettono sia in accelerazione che in frenata di ridurre al minimo i movimenti di beccheggio attraverso un istantaneo sistema di controllo della potenza motrice e dell’azione dei freni sulle singole ruote.

Ho avuto modo di provarlo per pochi minuti sul prototipo di una Nissan Leaf e l’intervento dell’elettronica si percepisce molto bene senza però risultare invasivo, garantendo più sicurezza a parità di condizioni. Ne beneficiano le prestazioni e anche il comfort di bordo dato dalla maggior stabilità in percorrenza di curva.

Prezzi

Gli ordini della Nissan Arya sono già stati aperti in UK, Norvegia e Paesi Bassi. Nelle prossime settimane toccherà al resto d'Europa, Italia compresa, con la macchina che dovrebbe arrivare nelle concessionarie a partire dall’estate/autunno 2022. I prezzi ancora non sono stati comunicati.

Fotogallery: Foto - Nissan Ariya (2021)