La protagonista del Perché Comprarla di oggi è la Mercedes Classe A 2023, in particolare la versione più venduta in Italia e cioè quella identificata dalla sigla 180d con il motore diesel 2.0 da 116 CV. Guardatela bene: se vi state chiedendo cosa sia cambiato rispetto a prima sappiate che è una domanda lecita perché a meno che non abbiate l’occhio allenato probabilmente le novità potrebbero passare inosservate.

È stata aggiornata fuori sia davanti che dietro e dentro nella configurazione di alcune zone. Ma vediamo nel dettaglio come è fatta e come va.

Clicca per leggere
Dimensioni | Interni | Guida | Consumi | Prezzi

Pregi e difetti

Ci piace Non ci piace
Qualità percepita Quinto posto
Tecnologia e connettività Assistente di corsia non sempre preciso
Comfort di marcia Dotazione di serie: la lista optional è lunga
Consumi motore diesel  

Verdetto

8.0 / 10

La Mercedes Classe A bisogna provarla, viverla, perché è l’unico modo per apprezzarne al massimo le potenzialità. A parte le dimensioni che sono quelle giuste un po’ per tutto - ci si sposta in città senza problemi ma ci si viaggia anche comodamente -, colpisce nel design sia fuori che dentro, ha una bella dose di tecnologia e un’offerta di motorizzazioni invidiabile. Certo, anche lei ha qualche dettaglio che potrebbe essere migliorato, ma nulla da compromettere quell’esperienza che ci si aspetta da una Mercedes.

Mercedes-Benz Classe A (2023)

Mercedes Classe A 2023 in carrozzeria Sedan e hatchback

Dimensioni, bagagliaio e spazio

Partiamo dalle dimensioni: la Mercedes Classe A è lunga poco più di 4 metri e 40, alta meno di 1 e 45 e larga circa 1 e 80. Quattro persone viaggiano comode perché è leggermente più lunga della media del segmento con questo spazio in più che però non va a favore del bagagliaio che, proprio rispetto allo standard, è di poco più piccolo. 

La capacità minima a disposizione è di 370 litri con il vano che è regolare nelle forme e ben rifinito. Non c’è un doppiofondo, sotto il piano c'è il kit di gonfiaggio e gli accessori di emergenza, per cui la cappelliera non ha uno spazio dedicato e deve essere sistemata sul fondo quando si viaggia a pieno carico. Ci sono poi due ganci e una serie di anelli e i sedili della seconda fila possono essere abbattuti in configurazione 40-20-40.

Mercedes Classe A 2023 - Il bagagliaio

Mercedes Classe A 2023, il bagagliaio

Dietro si sta comodi con lo spazio che è sufficiente in tutte le direzioni anche per i più alti. Il posto centrale è più sacrificato perché il tunnel è ingombrante, per cui il consiglio è di viaggiare al massimo in quattro sfruttando il bracciolo che ha anche due portabicchieri integrati a scomparsa. Sul tunnel ci sono le bocchette dell’aria e una presa USB di tipo C.

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,42 metri

Larghezza

1,79 metri

Altezza

1,44 metri

Passo

2,73 metri

Dentro

 

Bagagliaio

370 / 1.210 litri

Plancia e comandi

Accomodandosi in abitacolo è impossibile non rimanere affascinati dallo stile, dagli schermi e dalle luci della Classe A che sono sempre scenografiche. Il volante è completamente nuovo ed è lo stesso che abbiamo già conosciuto sulle sorelle maggiori, a due razze sdoppiate e con tasti sia fisici che a sfioramento. Anche tutta la zona del tunnel centrale è stata aggiornata e, ora, in bella vista c’è questo svuotatasche rivestito in gomma sul fondo per evitare di far scivolare gli oggetti durante il movimento.

Mercedes-Benz Classe A (2023)

Mercedes Classe A 2023, gli interni

I vani portaoggetti qua e là per l’abitacolo sono capienti e sfruttabili a partire da quello a scomparsa nella parte bassa della consolle con la piastra ad induzione per ricaricare il telefono e due prese, una USB C e una 12 V. Ci sono poi i due portabicchieri e sono piuttosto grandi anche quello sotto il bracciolo, con un’altra USB C, quello davanti al sedile del passeggero e le tasche nelle portiere. L’ambiente trasmette fin da subito una bella sensazione di qualità, gli assemblaggi sono buoni e anche gli accostamenti tra i diversi materiali sia a livello tattile che visivo. Super scenografica l’illuminazione ambientale a 64 colori.  

Come va e quanto consuma

La città è uno degli ambienti preferiti della Mercedes Classe A nonostante si tratti di un modello che con il passare del tempo è cambiato tanto proprio per impostazione e dimensioni. La lunghezza è perfetta per non avere mai problemi in parcheggio e, in più, a dare una mano ci sono i sensori e la retrocamera che ha una risoluzione davvero ottima. Volendo si può avere anche il sistema a 360° anche se è quasi superfluo perché la visibilità, nonostante la posizione di guida piuttosto bassa, è buona e si ha sempre un’ottima percezione degli ingombri.

Nei momenti più concitati si apprezza la leva del cambio automatico posizionata sul piantone dello sterzo perché è sempre a portata e permette di essere più veloci senza mai staccare le mani dal volante. C’è anche la funzione di autohold che si attiva premendo a fondo il pedale del freno e tiene ferma la macchina al semaforo senza il bisogno di alcun intervento.

Mercedes-Benz Classe A (2023)

Mercedes Classe A 2023, gli esterni

Il cambio è un 8 rapporti di serie su tutte le versioni e garantisce alla Classe A un comfort di bordo davvero molto elevato perché è fluido, preciso e puntuale in quasi tutte le situazioni. Si sposa alla perfezione con il motore diesel 2.0 da 116 CV che lavora sempre sfruttando la coppia di 280 Nm favorendo l’inserimento delle marce alte a vantaggio dei consumi che sono bassissimi e del comfort acustico. Ovviamente, salendo con i giri la voce del gasolio si sente con la sua classica tonalità - che non è sempre gradevole - ma niente che non si possa evitare guidando senza chiedere troppo in termini di prestazioni.

L’assetto su questo allestimento AMG è leggermente più rigido di quello standard ma lavora molto bene in abbinamento ai cerchi da 18” che hanno una gomma dalla spalla generosa. Soprattutto dietro le buche più profonde si sentono, ma in generale è un’impostazione che riesce a garantire una buona dinamica tra le curve perché la macchina rolla appoggiando ma sempre con una buona tenuta e al tempo stesso un ottimo assorbimento delle asperità. Ci è piaciuto anche lo sterzo perché ha una buona impugnatura ed è preciso e lineare.

Mercedes-Benz Classe A (2023)

Mercedes Classe A 2023, il posteriore della più sportiva A45S AMG da 421 CV

La pesantezza può essere modificata attraverso le modalità di guida e ce n'è anche una Individual dove si possono andare a personalizzare i diversi parametri in maniera indipendente tra loro. In Comfort è perfetto, in Sport restituisce un feedback un po’ troppo artificiale e si fa meno comunicativo quando si alza il ritmo.

Un altro ambiente poi in cui questa Classe A con questo motore si trova benissimo è sicuramente l’autostrada perché il 2.0 riesce a girare veramente bassissimo, anche a 130 orari fissi non supera mai i 2.200/2.300 giri al minuto. È anche una macchina molto aerodinamica per cui i fruscii non danno mai fastidio.

Per quanto riguarda i consumi, in città in condizioni di traffico intermedio si fanno oltre 16 km con un litro di gasolio. In autostrada a velocità di codice si superano i 17 mentre in extraurbano si possono addirittura vedere i 27. Il tutto per una media di quasi 20 km al litro che corrispondono a poco più di 5 litri ogni 100 km. 

Versione provata

 

Motore

2.0 turbo diesel

Potenza

116 CV

Coppia

280 Nm

Cambio

Automatico a 8 marce

Trazione

Anteriore

Prezzi e concorrenti

La Mercedes Classe A ha un prezzo di listino che parte dai poco più di 35 mila euro della A180 a benzina mild hybrid. Per la diesel ne servono almeno 36.500 mentre per la più sportiva AMG da 421 CV se ne devono mettere in conto quasi 70 mila. Sono sette gli allestimenti disponibili, con una differenza di oltre 12 mila euro tra il base e il top di gamma.

Mercedes-Benz Classe A (2023)

Mercedes Classe A 2023, il dettaglio del faro

Le principali rivali della Mercedes Classe A sono l’Audi A3 e la BMW Serie 1 che hanno motorizzazioni e dotazioni simili ma sono un po’ più piccole e hanno un prezzo di partenza inferiore. Le auto compatte di questa categoria a cinque porte poi sono veramente tante: con un budget minore si potrebbero prendere in considerazione anche alternative valide come la Volkswagen Golf, la Seat Leon, la Peugeot 308 o la Mazda 3.

Fotogallery: Mercedes Classe A restyling (2022)