Per non rischiare di ritrovarsi su strade a pagamento, c'è un'opzione ad hoc. Ecco come utilizzarla

Che sia per un viaggio, o per uno spostamento nei paraggi, chiamare in appello il navigatore è cosa comune al giorno d’oggi. Fra le tante alternative disponibili c'è Waze, una delle soluzioni più celebri per la navigazione stradale, fruibile sotto forma di app per smartphone o per sistemi come Android Auto.

Utilizzarla alla guida con e senza comandi vocali è semplice e immediato, ma per sfruttarne appieno le potenzialità, magari per evitare che ci conduca per qualche strada a pedaggio, bisogna perderci un po' più di tempo. Nulla di particolarmente complicato, anzi, ma per non sbagliare è opportuno seguire alcuni passaggi che vi mostriamo subito.

I primi passi

Ci troviamo in macchina e siamo in procinto di partire verso una destinazione a noi sconosciuta o magari per un viaggio. Apriamo Waze (ecco i link per scaricarla dal Play Store per gli smartphone Android e dall’App Store per i dìspositivi iOS), e se fosse la prima volta che la utilizziate, vi troverete subito una schermata con due opzioni, aprire un account o iniziare subito a navigare.

Nel caso in cui non vi importasse di registrarvi (perderete qualcosina del noto aspetto social dell'app) saltate dritti verso i vari consensi da concedere, autorizzazioni necessarie affinché possiate usufruire di tutte le sue funzionalità. Fatto questo, Waze mostra subito la sua schermata principale con la mappa stradale circondata da informazioni e vari elementi cliccabili. Stessa cosa vale per l'app presente su Android Auto, ma in questo caso la trovate già preinstallata.

Waze in auto

Evitare le strade a pedaggio

Al di là di tutte le opzioni disponibili, quello che qui ci interessa è proprio quel menù a scomparsa che appare cliccando da smartphone sull'opzione “Info sull’auto”, elemento che siede proprio sotto al cursore che indica la propria posizione, che potete vedere negli screenshot in fondo. Come intuibile si tratta di un menù col quale è possibile personalizzare il sistema di navigazione e far sì che Waze non prenda in considerazione le strade a pedaggio. Come? Semplice, spuntando l’opzione “Evita pedaggi” visibile nella schermata in questione.

Così facendo, ogni volta che pianificherete un viaggio con Waze, l’app non vi guiderà attraverso itinerari che passano attraverso strade soggette al pagamento del pedaggio, sia tramite l'app per smartphone, sia con Android Auto, basta utilizzare il medesimo account. Nel caso cambiaste idea, è necessario ripetere il passaggio, cioè deselezionare da “Info sull’auto” l’opzione “Evita pedaggi”.