Passare i caselli, accedere ai parcheggi, posteggiare nelle Zone Blu, ma anche prendere Taxi e traghetti e persino pagare il bollo

Da semplice strumento per semplificare il passaggio ai caselli ad un sistema di accesso digitale che apre le porte di moltissimi servizi: questo il percorso seguito dalla società Telepass, che sull'esempio di altre aziende, non necessariamente finanziarie, ha creato un proprio circuito di pagamento con cui consente ai clienti di usufruire, appunto, di vari servizi tramite strumenti elettronici e ricevere un unico addebito mensile.

Dunque, senza bisogno di effettuare direttamente i pagamenti e quindi con molta più sicurezza. Ecco come funziona Telepass Pay.

Come si sottoscrive

L'utilizzo di Telepass Pay (qui il sito ufficiale) richiede un conto corrente bancario su cui addebitare i servizi e la sottoscrizione di un contratto Telepass Family, ovvero quello classico che consente il passaggio agevolato ai caselli, l'abbonamento alle varie tangenziali e da qualche anno anche l'accesso ai parcheggi a pagamento abilitati al servizio.

Esistono due formule per Telepass Pay, quella semplice chiamata Pacchetto Plus e quella più articolata, chiamata Pacchetto X (il dettaglio lo trovate qui sotto). Una volta scelta quella preferita, occorre scaricare la specifica App (entrambe sono disponibili per iOs e Android) e completare la registrazione. Per chi è già cliente, è sufficiente inserire i dati del proprio abbonamento, in modo che venga attivata la fatturazione sul conto corrente indicato.

Per i nuovi clienti , invece, occorre la registrazione completa con attivazione del servizio Telepass. Esiste anche una formula chiamata Telepass Pay Zero, senza costi aggiuntivi, che è un supplemento al normale servizio Telepass Family, e consiste in un'App abilitata soltanto al pagamento delle strisce blu.

Quanto costa

L'abbonamento ai servizi Telepass Pay Plus o Telepass Pay X costa normalmente 2,50 euro al mese per i nuovi clienti e circa la metà per i già clienti, anche se in questo momento la versione X è in promozione con canone gratuito per due anni sia per i clienti nuovi sia per i vecchi.

La cosa importante da sapere è che i servizi a cui si accede con Telepass Pay sono conteggiati separatamente da quelli legati al servizio Telepass Family classico. Questo è importante perché Telepass Family prevede la fatturazione ogni tre mesi a patto che l'ammontare dei servizi fruiti non superi il tetto dei 258,23 euro nel trimestre.

Se si supera quel limite, la fatturazione diventa mensile e viene addebitato anche un canone aggiuntivo di 3,72 euro. I servizi Telepass Pay invece sono fatturati mensilmente. Tuttavia, se in un mese cadono entrambe le fatturazioni, viene effettuato un unico addebito sul conto corrente.

Telepass

Quali servizi offre

In aggiunta a quelli normalmente fruibili con il dispositivo Telepass, e dunque pedaggi autostradali, accesso ai parcheggi e Zone C e traghetti, la App dei programmi Telepass Pay permette di pagare digitalmente:

  • Strisce Blu
  • Rifornimento carburante
  • Bollo auto
  • Autolavaggio
  • Skipass
  • Taxi
  • Noleggio monopattini elettrici
  • Noleggio bike sharing
  • Biglietto navi o traghetti
  • Biglietto mezzi pubblici

In aggiunta a questo, Telepass Pay X offre un ulteriore servizio in collaborazione con banca BNL che consiste nell'apertura di un conto gratuito a canone zero. Con questo sono fornite una carta prepagata Mastercard per acquisti e la possibilità di attivare un servizio equivalente anche sulla App, stabilendo per esempio un limite di spesa per i pagamenti digitali ma con la possibilità di uno sblocco veloce in caso di bisogno (sistema Turboricarica) sempre tramite applicazione.

Telepass, quanto costa e come funziona

La App, non solo pagamenti

La App non si limita a fare da strumento di pagamento digitale ma comprende una serie di funzioni che facilitano la fruizione dei servizi: intanto consente l'individuazione di aree di sosta, parcheggi disponibili, aree di rifornimento, Taxi ecc… nel caso dell'autolavaggio, consente addirittura di farsi lavare la macchina sul posto, dando semplicemente la posizione, l'orario in cui andrete a recuperarla e pagando il servizio tramite App.

Per ora questa possibilità è prevista presso alcuni autolavaggi di alcune città (Milano, ma è prevista l'attivazione anche a Roma, Bologna, Torino e Firenze.

Cashback e sconti

Ai programmi Telepass Pay sono legate anche altre offerte che consentono di usufruire di ulteriori sconti o cashback, ossia rimborsi (ma in sostanza si tratta sempre di sconti effettuati al momento della fatturazione).

Oltre al bonus di 50 euro per i rifornimenti di carburante concesso come premio a chi sottoscrive uno degli abbonamenti, sono infatti previsti sconti sul primo utilizzo mensile di tutte le attività legate al programma Pay, quindi sconto sul primo lavaggio, sul primo noleggio, sul primo Taxi o Skipass del mese.

C'è poi il programma T Sconti, più articolato, che offre una serie di sconti ulteriori su tutte le operazioni, non soltanto la prima del mese. Prevede due livelli, più semplice dei due (Basic) non è legato ai pacchetti Pay tranne il Pay Zero, mentre Pay Plus e Pay X danno accesso al livello Advanced che offre il 25% di sconto sui costi del lavaggio, 2,50 euro sullo Skipass, il 5% sul costo di un taxi ecc… Sconti che raddoppiano per chi sottoscrive le assicurazioni aggiuntive Telepass

Cambiare programma

Per i già clienti, il passaggio da un normale servizio Telepass Family a un Telepass Pay è semplice e consente di mantenere i propri riferimenti. Se si è in possesso dell'App legata al servizio Telepass Pay Zero, il passaggio a Plus si effettua addirittura tramite la stessa App.

Discorso diverso per chi fosse già titolare di un piano Plus e volesse fare l'upgrade verso il Pacchetto X: in quel caso, occorre fare una seconda registrazione con un numero di telefono diverso da quello associato al contratto Pay.

Anche il contratto Telepass Business non è compatibile con le offerte Telepass Pay e richiede di sottoscrivere un contratto Telepass nuovo.