Tener traccia di tempi, statistiche e altri dati relativi alla propria auto è molto semplice con queste app per Android e iOS

La telemetria è un metodo e una tecnologia informatica che permette di misurare e restituire dei dati, anche relativi alle auto. Se da una parte permette di tener traccia di tempi e statistiche relative alle prestazioni di un veicolo, è altresì utile per monitorare valori come il livello dei liquidi, lo stato dei freni ed eventuali anomalie.

Fra le soluzioni più pratiche per gli utenti comuni relative al mondo automotive, le applicazioni di telemetria sono ormai una scelta consueta fra gli appassionati. Per questo, ma senza alcuna pretesa di esaustività, visto che ce ne sono a bizzeffe, ecco alcune delle migliori app per smartphone con un’indole corsaiola.

Track Addict

Track Addict gode senza dubbio di un posto d’onore fra le più quotate del settore. Disponibile sia per smartphone Android, che per iPhone, è scaricabile gratuitamente, ma offre inoltre alcune funzioni extra a pagamento abilitabili con acquisti in-app.

Permette di acquisire dati video e telemetrici, di confrontare i giri fatti in oltre mille circuiti predefiniti, di ottenere dei lap relativi a determinati settori, e di collegarsi ai dispositivi OBD-II per avere a disposizione un’ampia serie di metriche extra, dalla forza G alla scansione dei codici per monitorare eventuali errori e problemi.

Immagine 1 app di telemetria

RaceChrono

Sulla stessa falsariga si pone RaceChrono, un’app altrettanto nota e valida, disponibile sia per dispositivi Android che iOS. La versione completa costa 19,99 euro, ma è possibile eventualmente testarla installando la versione gratuita (su Android).

Come intuibile, anche questa applicazione è pensata per chi gira in pista, e desidera ottenere registrazioni e analisi accurate. Oltre 2.000 tracciati preinseriti, grafici, mappe, cronometraggi dei settori, supporto per i ricevitori GPS esterni; tutto questo è incluso nella versione base.

Acquistando la versione a pagamento, disponibile in alcuni pacchetti, l’utente può ottenere una serie di funzionalità in più: dal cronometraggio predittivo alla registrazione video multipla, passando per il controllo remoto delle videocamere GoPro, alla lettura dei dispositivi OBD-II.

Immagine 2 app di telemetria

RaceTime

Disponibile solo per smartphone e dispositivi Android, l’app RaceTime è una valida alternativa tutta italiana alle suddette, disponibile in prova gratuitamente, o acquistabile sul Google Play Store a 4,59 euro.

Registrare l’angolo di piega, la forza G, i dati della centralina Rapid Bike, e tracciare i propri giri in circuito (ce ne sono davvero molti da scaricare, italiani e non), in auto, in moto, o go-kart che sia, sono solo alcune delle funzionalità di un’app molto semplice e intuitiva da usare.

Immagine 3 app di telemetria

Harry’s LapTimer

Passiamo ad Harry’s LapTimer, uno strumento avanzato dedicato agli appassionati della pista e delle corse amatoriali. Con quest’app, disponibile per dispositivi Android e iOS, lo smartphone diventa un vero e proprio quadro in cui ritrovare un’infinità di dati rilevati da dispositivi esterni quali lettori OBD e GPS esterni.

Oltre a quanto anticipato, permette di registrare video on board con tanto di statistiche e dati in sovrimpressione. E proprio per adattarsi alle esigenze di ciascuno viene offerta in quattro versioni differenti, a seconda della tipologia dell’utente: dagli 8,99 ai 27,99 euro.

Immagine 4 app di telemetria

Race Capture

L’ultima soluzione di telemetria per smartphone legata al settore auto non è un’esclusiva dei dispositivi mobili Android e iOS, ma è disponibile anche come software per macOS e Windows. RaceCapture è un’app senza dubbio meno nota rispetto alle suddette ma nient’affatto inferiore considerando le tante funzionalità di cui dispone.

Fra queste l’analisi in tempo reale dei dati rilevati da sensori e lettori OBD-II, il rilevamento automatico della pista, le predizioni sui tempi, la possibilità di configurare dei pit stop automatici per le gare di endurance, e tanto altro.