E' il sogno di tanti automobilisti: nessun limite di velocità in autostrada. Succede in Germania e ne abbiamo scritto spesso, basta fare un giro su YouTube per trovare decine e decine di video sull'argomento.

In linea di principio, "si può guidare alla velocità che si vuole", confermano i colleghi di Motor1.com Germania, con cui abbiamo voluto analizzare i fatti e fare un passo indietro: com'era la situazione dei limiti di velocità in passato? E come funziona esattamente oggi?

Davvero non c'è alcun limite di velocità?

Con circa 13.000 chilometri, la Germania ha la quarta rete autostradale più lunga del mondo. Il primo posto spetta alla Cina. Il limite di velocità di 130 km/h si applica a poco più della metà delle autostrade tedesche.

Un limite di velocità permanente si applica a circa il 30% della rete autostradale, mentre il restante 20% è dotato di portali sui quali può essere visualizzato un limite di velocità a seconda della situazione del traffico o delle condizioni atmosferiche.

I 130 km/h in autostrada sono più a rischio di incidenti? Sì. Solo il 10% circa degli incidenti mortali in un anno avviene in autostrada, ma la maggior parte di essi si verifica su tratti senza limiti di velocità.

La storia insegna

All'inizio della motorizzazione, il ritmo sulle strade tedesche è ancora tranquillo: nel 1910, il limite di velocità nelle aree urbane è di 15 km/h per le auto e di 12 km/h per gli autocarri, mentre dal 1927 è di 30 km/h. Inizialmente le norme sul traffico stradale sono  di competenza degli Stati federali, poi i nazionalsocialisti trasferiscono i poteri legislativi completamente al Reich.

Il primo "Regolamento del traffico stradale del Reich" abroga tutte le norme sui limiti di velocità l'8 maggio 1934. Oltre all'abolizione della tassa sui veicoli a motore, l'obiettivo è quello di incrementare le vendite di veicoli a motore.

Tuttavia, nel maggio 1939, a causa dell'elevato numero di incidenti, vengono reintrodotti i limiti di velocità (auto 60 km/h nelle aree urbane, 100 km/h fuori dalle aree urbane; autocarri 40 e 70 km/h).

Dopo l'inizio della guerra, nell'ottobre 1939 i limiti di velocità vengono ridotti a 40 km/h nelle aree urbane, 80 km/h fuori dalle aree urbane per le auto e 60 km/h per gli autocarri. Il limite di 80 km/h si applica anche alle nuove autostrade del Reich.

Velocità senza limiti ovunque per cinque anni

A metà degli anni Cinquanta la situazione sulle strade della Germania occidentale si calma: nel 1953 vengono aboliti tutti i limiti di velocità nella Repubblica Federale Tedesca, anche nei centri abitati, dove vengono reintrodotti il 1° settembre 1957. Questi limiti di 50 km/h sono in vigore ancora oggi.

Fino all'inizio degli anni '70, tuttavia, gli automobilisti possono guidare alla velocità che vogliono al di fuori dei centri abitati. Tuttavia, a causa del costante aumento del numero di vittime della strada fino al 1970 (numero massimo nel 1970: quasi 20.000), il cosiddetto "limite di velocità di sicurezza" di 100 km/h viene introdotto su tutte le strade rurali (ad eccezione delle autostrade) a partire dal 1° ottobre 1972 come prova su larga scala fino al 31 dicembre 1975. Questo limite di velocità, tuttora in vigore, viene introdotto fuori dai centri abitati nel 1976.

Un tratto di autostrada in Germania

100 km/h in autostrada durante la crisi petrolifera

Il limite di velocità sulle autostrade viene ampiamente discusso per la prima volta negli anni Settanta. Durante la prima crisi petrolifera, tra il novembre 1973 e il marzo 1974 anche nella Repubblica Federale Tedesca viene applicato un limite di velocità generale di 100 km/h sulle autostrade per risparmiare carburante.

Questa decisione suscita un intenso dibattito popolare e, mentre il governo federale dell'epoca vuole estendere il limite di velocità, il Bundesrat si oppone. Alla fine il provvedimento viene abrogato e nel 1974 viene introdotto un limite di velocità di 130 km/h sulle autostrade.

Per inciso, nella DDR il limite di velocità generale è sempre stato di 100 km/h sulle autostrade, 80 km/h fuori dai centri abitati e 50 km/h nei centri abitati. Tuttavia, le autostrade della DDR, per lo più fatiscenti, difficilmente consentivano velocità superiori. Inoltre, il numero di veicoli per abitante era significativamente inferiore a quello della Germania occidentale.

Il limite di velocità a 130 km/h

La questione dei limiti di velocità è stata per decenni un tema caldo in Germania e oggetto di un vivace dibattito. Negli ultimi anni, in particolare, la protezione del clima è stata citata come argomento centrale.

L'accordo di coalizione concluso nel 2021 dall'attuale governo federale composto da SPD, Verdi e FDP esclude esplicitamente un limite di velocità. Anche il ministro federale dei Trasporti Volker Wissing (FDP) insiste su questo punto. Nell'ottobre 2023 ha dichiarato a "auto, motor und sport": 

"Non riesco a capire perché si continui a discutere di argomenti che hanno un effetto piccolo ma di massima divisione nella società. Penso che in un momento di grande incertezza dovremmo concentrarci sulle cose che ci faranno fare grandi passi avanti e che possono portare con sé le persone. L'abbiamo escluso anche nell'accordo di coalizione, e tale rimane".

Autostrada tedesca

Nel giugno 2022, Wissing ha spiegato alla radio Deutschlandfunk: "Durante i negoziati di coalizione, abbiamo affrontato ampiamente le questioni relative a ciò che stiamo facendo per raggiungere gli obiettivi di CO2 nel settore dei trasporti, e il limite di velocità non era così importante per nessuno dei partner della coalizione da essere inserito nell'accordo di coalizione".

L'Agenzia federale per l'ambiente (UBA), invece, è a favore di un limite di velocità sulle autostrade per ridurre le emissioni di gas serra prodotte dal traffico. Secondo l'UBA, l'introduzione di un limite di velocità di 120 km/h sulle autostrade federali ridurrebbe le emissioni di gas serra del traffico stradale del 2,9% (meno 4,5 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti nel 2018) grazie alla riduzione della velocità media.

Sempre più tedeschi a favore di un limite

Per anni la maggioranza dei tedeschi ha rifiutato un limite di velocità generale sulle autostrade, ma di recente è aumentato il numero di coloro che sono favorevoli a un limite di velocità. In un sondaggio condotto dall'Automobile Club nel 2023, il 41% ha votato contro un limite di velocità e il 54% a favore. Altri sondaggi mostrano uno stato d'animo simile.

All'inizio degli anni '90, c'era già una maggioranza temporanea a favore dell'introduzione di un limite di velocità. L'umore è poi cambiato di nuovo. Resta da vedere se la questione diventerà un tema della prossima campagna elettorale federale nel 2025.

A proposito di elezioni: la prossima si avvicina in Europa. L'UE non ha in programma di standardizzare i limiti di velocità. Per ridurre gli incidenti, l'UE si affida a una soluzione tecnica sotto forma di Intelligent Speed Adaption (ISA).

Si tratta di sistemi che spesso emettono un segnale acustico caratteristico non appena viene superato il limite di velocità applicabile. A tal fine, i veicoli utilizzano il riconoscimento dei segnali stradali con il navigatore satellitare e/o la telecamera. Dal 7 luglio 2024, tutte le nuove immatricolazioni nell'UE dovranno essere dotate di questo sistema.