Gazzelle e Pantere potrebbero indossare questa divisa

Una volta le auto di Carabinieri e Polizia erano quasi tutte Alfa Romeo e Fiat, però il tempo è passato, sono arrivate le regole europee per gli appalti delle auto in divisa a tutelare anche gli interessi di noi cittadini e le famose "pantere" e "gazzelle" hanno iniziato a parlare straniero. L'esempio più recente è quello della Seat Leon che ha vinto l'apposito bando per entrambe le Armi superando l'Alfa Romeo Giulietta che al momento è l'unica berlina italiana adatta allo scopo. Insomma, a molti farebbe piacere vedere auto italiane utilizzate dalle forze dell'ordine, ma manca il prodotto perché FCA ha interrotto la produzione di Fiat Bravo e Lancia Delta, finita con un ultimo stock nelle fila della Polizia. Ora però si affaccia sul mercato la nuova Fiat Tipo, una berlina "classica" a quattro porte che sembra avvicinarsi di più ai capitolati delle ultime gare d'appalto e che abbiamo provato ad immaginare con livrea di Polizia e Carabinieri. In fondo non si tratterebbe neanche di un'anteprima assoluta, visto che già in passato le Fiat Brava e Marea hanno fatto il loro servizio in divisa.

L'idea di base del nostro rendering esclusivo è quello di anticipare l'aspetto definitivo della nuova Fiat Tipo in "servizio di controllo del territorio", con tanto di nuovi colori d'istituto, lampeggianti, sirene e altre dotazioni necessarie alle volanti. L'unico problema è forse che la nuova Tipo difetta in cilindrata e potenza, visto che l'ultimo appalto per 206 veicoli destinati a Polizia e Carabinieri richiedeva un motore a gasolio con cilindrata compresa fra 1.950 e 2.000 cc e una potenza non inferiore a 110 kW. L'unica Fiat Tipo diesel disponibile al momento in Italia è la 1.6 Multijet che ha una cubatura di 1.598 cc e solo 88 kW, vale a dire 120 CV. Il grande vantaggio sarebbe però quello dei costi contenuti perché la nuova Tipo diesel, prima delle trasformazioni, ha un prezzo base di 18.700 euro. L'auto potrebbe essere utilizzata anche per altri servizi, sicuramente per polizia locale, municipale e provinciale, ma la speranza di molti è che possa fare da apripista ad una prossima Alfa Romeo in divisa, riedizione delle gloriose volanti Giulietta, Giulia e Alfetta.

Con la nuova Tipo, Fiat tornerà in Polizia e Carabinieri?

Foto di: Fabio Gemelli