Il modello compie mezzo secolo e, in occasione dei festeggiamenti, vediamo come si è evoluta negli anni

Se fosse una persona in carne ed ossa, probabilmente ora starebbe attraversando una crisi di mezza età. Ma non lo è, e anzi si può dire che, a cinquant'anni suonati, la Fiat 124 Spider non è mai stata così giovane. Certo, quella odierna ha ben poco in comune con il modello originario del 1966 (e noi ve la raccontiamo nel nostro #perchécomprarla). Resta però invariato lo spirito e il fascino che una roadster come questa sa regalare, e cioè la voglia di guidare per il solo piacere di farlo, a prescindere dalla meta. Proprio oggi, 3 novembre, è il compleanno della prima 124 Spider. Era il 1966 e al Salone di Torino debuttava, insieme alla "sorella maggiore" Fiat 124 Familiare, la piccola Sport Spider. Lunga poco meno di quattro metri, voleva unire uno spirito elegante (era nata dalla matita di Pininfarina) ad un'anima sportiva, garantita dalla trazione posteriore e dai 90 CV erogati dal 1.4 a quattro cilindri. Il buon successo di mercato raccolto dalla piccola 2+2 convinse i manager italiani a portare la 124 Sport Spider negli Stati Uniti, dove arrivò nel 1968 e rimase in vendita, con nuove versione ed aggiornamenti, fino al 1983, con l'ultima evoluzione, la Volumex da 136 CV. Alla storia della 124 Sport Spider abbiamo dedicato un'intera retrospettiva.


A distanza di mezzo secolo da quel 1966, Fiat ha pensato ad un' "operazione nostalgia" per certi versi simile a quella già attuata nel 2007 con l'iconica 500. Stavolta il progetto non è tutto italiano ma frutto di un accordo stretto con Mazda, la Casa che dagli anni '80 produce quella che da molti è considerata la "spider definitiva", cioè la MX-5 (o Miata). Il pianale è condiviso tra le due sportive, così come le linee produttive (anche l'italiana è assemblata in Giappone), ma le motorizzazioni sono diverse e il design è figlio del Centro Stile Fiat che, ispirato a quello della roadster del 1966, vuole rappresentarne un'evoluzione in chiave moderna. Il motore, al contrario dell'aspirato della giapponese, è il 1.4 turbo Multiair da 140 CV, e la trazione, non c'è neanche da precisarlo, è posteriore.


Fiat 124 Sport Spider "classic" (1966) Vs nuova Fiat 124 Spider (2016)


Carrozzeria
- 124 "classic": 2 posti +2
- Nuova 124: 2 posti

Lunghezza (mm)

- 124 "classic": 3.971
- Nuova 124: 4.054

Larghezza (mm)

- 124 "classic": 1.613
- Nuova 124: 1.740

Altezza (mm)

- 124 "classic": 1.250
- Nuova 124: 1.233

Passo (mm)

- 124 "classic": 2.280
- Nuova 124: 2.310

Capacità bagagliaio

- 124 "classic": 149,8 litri
- Nuova 124: 140 litri

Motore

- 124 "classic": quattro cilindri, 1.438 cilindrata
- Nuova 124: quattro cilindri, 1.368 cilindrata

Potenza

- 124 "classic": 90 CV
- Nuova 124: 140 CV

Cambio

- 124 "classic": manuale a 5 rapporti
- Nuova 124: manuale a 6 marce / automatico a 6 marce

Velocità massima

- 124 "classic": 170 km/h
- Nuova 124: 215 km/h

Peso (a vuoto)

- 124 "classic": 920 kg
- Nuova 124: 1.050 kg / 1.070 kg (automatico)

Prezzo

- 124 "classic": 1.550.000 lire (15.469 euro in base alle rivalutazioni monetarie ISTAT)
- Nuova 124: a partire da 27.500 euro



Fiat 124 Spider | Perché comprarla… e perché no




Fiat 124 Spider, due posti secchi e la trazione posteriore, difficile resistere al suo fascino. Nell'era dei SUV Fiat crede ancora nella ricetta della semplicità, ma il motore non è appagante come sperato.

Fiat 124 Spider - I primi 50 anni




A 50 anni esatti dal debutto del primo modello, Fiat celebra il compleanno della sua 124 Spider.

Fiat 124 Spider, meglio classica o moderna?

Foto di: Fabio Gemelli