Disponibile negli Stati Uniti, la nuova versione speciale punta su dettagli neri e ha il motore 2.0 da 280 CV

Con un motore da 590 CV era difficile che la Maserati Levante Trofeo non diventasse l’auto di FCA più fotografata al Salone di New York. Così è stato. Ne ha fatto le “spese” una versione speciale per le Alfa Romeo Giulia e Stelvio, chiamata Nero Edizione, finita un po' in disparte a scapito della più costosa e blasonata Levante Trofeo. Le Giulia e Stelvio Nero Edizione in ogni caso hanno il loro “perché”, grazie ad una scelta dei colori molto azzeccata che le fa apparire più cattive e grintose.

Con il nero diventano cattive

Le Nero Edizione sono ordinabili solo negli Stati Uniti e in abbinamento al motore benzina 2.0 turbo da 280 CV, l’unico previsto per le Giulia e Stelvio in America ad eccezione del V6 2.9. Compresi nel prezzo ci sono i cerchi scuri da 19” (20” sulla Stelvio) e una lunga serie di particolari ad effetto scuro, come il profilo della mascherina, le prese d’aria sul fascione anteriore, la cornice dei vetri laterali, gli scarichi, i gusci degli specchietti e la scritta Giulia o Stelvio sul portellone posteriore. 

Tutto in nero tranne le pinze

Il look nero si può “spezzare” ordinando le pinze dei freni gialle o rosse, ma sulle Nero Edizione è possibile sceglierle anche nere. All’interno non sono previste novità. Questa versione speciale arriva poche settimane dopo la Veloce Ti, un allestimento mostrato in anteprima al Salone di Ginevra e basato sulla Giulia con il 2.0 da 280 CV.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia e Stelvio Nero Edizione