Sebbene siano ancora sotto lo stesso tetto tecnico e finanziario dei loro gruppi, questi sette marchi diventano indipendenti quando si tratta di offrire nuovi modelli.

Nella storia dell'auto non sono rari i casi di alleanze tra marchi, che gli hanno permesso di avere una divisione interna all'azienda, che solitamente si specializza nella creazione di auto sportive, in altri casi invece la divisione è più improntata sul lusso.

I vantaggi di questa manovra di mercato sono due in genere, avere un prodotto più ricercato e desiderato all'interno della propria gamma e avere la possibilità di raggiungere diverse tipologie di clienti, magari non interessati alle normali versioni offerte dal marchio.

L'ultimo marchio a fare questo passo è stato Cupra, il lato più sportivo di Seat, che ha presentato la nuova Cupra Ateca e Cupra TCR, così come i prototipi di Cupra Ibiza e Cupra Formentor. Naturalmente, l'azienda ha una propria rete di rivenditori e punti vendita e tutti i modelli hanno un nuovo logo, oltre a elementi distintivi.

Tuttavia, l'azienda spagnola non è stata l'unica a fare questo passo. Vi portiamo quindi sette marchi che negli ultimi anni, hanno raggiunto la loro indipendenza in termini di gamma e linea di distribuzione.