Noleggio a lungo termine, anche per privati senza partita IVA

La BMW Serie 3 è una delle reginette delle promozioni auto nuove di aprile: parliamo di proposte delle Case, e non di ecoincentivi statali (che sono appena stati resi operativi). Si tratta del “Why buy”, che consente di prenderla in leasing o a noleggio a lungo termine, anche essendo privati senza partita IVA. Salvo approvazione di Alphabet Italia Fleet Management.

Vantaggi

Un esempio? La BMW Serie 3 318d a noleggio a lungo termine prevede un anticipo di 10.800 euro: IVA inclusa, come in modo trasparente e semplice riporta il sito della Casa. Dopodiché, si versa il canone mensile di 489 euro. La vettura viene guidata per 36 mesi e un massimo di 45.000 km totali, senza esserne proprietari, con il vantaggio di non avere nessun pensiero legato alla burocrazia.

Il canone comprende: copertura assicurativa Rca con massimale di 26.000.000 di euro (il massimo risarcibile in caso di incidente causato). Include poi la Tutela conducente con massimale di 55.000 euro. C’è la Limitazione di responsabilità per Incendio/furto con penale di 1.000 euro. In più, la Copertura Danni, Atti vandalici ed Eventi naturali.

Comprende tassa di proprietà (bollo auto), immatricolazione e messa su strada, manutenzione ordinaria e straordinaria presso Centri BMW Service, gestione sinistri, soccorso stradale, App Alphabet Mobility Services, Alphabet & Me. Un pacchetto ricchissimo, espandibile a piacere (pagando) e con le clausole base indicate dal sito: ottimo.

Svantaggi

Primo: la Rc auto obbligatoria ha una franchigia di 250 euro: è l’importo a carico del guidatore per un sinistro (il sito della Casa non specifica di che tipo: chiedere alla concessionaria). Secondo: occhio anche alla penale di 500 euro per la Copertura Danni, Atti vandalici ed Eventi naturali. Terzo: il sito non indica la penale per chi sfora la percorrenza ammessa: la concessionaria dirà tutto.

Fotogallery: BMW Serie 3