Il SUV fa segnare tempi record sulle piste inglesi di Brands Hatch, Donington Park e Silverstone

Beffata dalla Mercedes-AMG GLC 63, che le ha soffiato pochi mesi fa il record al Nürburgring, l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si è consolata facendo registrare il miglior tempo fra i SUV in tre circuiti inglesi, dimostrando una volta in più quanto si trovi a proprio agio fra i cordoli di una pista.

La Stelvio Quadrifoglio ha fermato il cronometro dopo 55.9 secondi a Brands Hatch, tracciato dove in passato hanno corso anche le Formula 1; ha registrato il tempo di 1:21.1 minuti a Donington Park e “staccato” il crono di 2:31.6 a Silverstone, pista dov’è in programma il Gp di Formula 1 della Gran Bretagna.

'

Le avversarie raccoglieranno la sfida?

Al volante della Stelvio Quadrifoglio c’era il pilota David Brise, istruttore di guida inglese esperto anche di guida acrobatica. Va detto che la Stelvio Quadrifoglio ha ottenuto facilmente i record, perché nessun altro SUV ha mai sfidato il cronometro in questi tracciati.

3 record in pista per l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo insomma ha lanciato il guanto della sfida alle rivali, che hanno affilato le “unghie” negli ultimi tempi e sono pronte a farsi sotto: la AMG GLC 63 ha già mostrato di saper battere la Stelvio Quadrifoglio, per di più lungo un circuito lungo e impegnativo come il Nürburgring, mentre fra pochi mesi saranno in vendita anche le BMW X3 M e X4 M, che non a caso hanno la stessa potenza dell’Alfa (510 CV). Ci aspettiamo inoltre che la rinnovata Porsche Macan Turbo, in procinto di debuttare, possa migliorare le già alte prestazioni del modello odierno.

Un SUV, ma da pista

La Stelvio Quadrifoglio è dotata del motore a benzina V6 biturbo da 2.9 litri, che le regala uno ‘0-100’ in 3,8 secondi e una velocità massima di 283 km/h, ma è l’intero “pacchetto” ad essere congeniale per la pista.

3 record in pista per l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Il SUV pesa infatti 1755 chili (pochi per un’auto di questa categoria) e ha diverse raffinatezze costruttive, perché l’albero di trasmissione in fibra di carbonio pesa soltanto 7 chili, la metà di uno equivalente in acciaio. Scegliendo i dischi in materiale composito si risparmiano altri 17 chili.

Fotogallery: 3 record in pista per l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio