Più lunga, con un baule maggiorato e anche elettrica: le "armi" della nuova Corsa per sfidare le rivali di sempre

La nuova Opel Corsa è, in ordine di tempo, la terza grande novità delle ultime settimane in quello che una volta era il segmento delle utilitarie (o segmento B). Definizione che oggi va stretta a queste auto lunghe circa 4,00 metri, ora più che mai a misura di famiglia non solo per dimensioni esterne e interne, ma anche per dotazioni tecnologiche e di sicurezza, senza dimenticare che sempre più spesso possono contare su motori ibridi o elettrici.

Oltre alla Corsa sono state presentate negli ultimi mesi anche le rivali dirette Peugeot 208 e Renault Clio. Ovviamente di rivali ce ne sono tantissime altre, ma qui ci limitiamo ad analizzare queste due novità del momento e quello che, per ora, è il punto di riferimento in Italia nel segmento: la Citroen C3, rinnovata da cima a fondo nel 2016. Sì, certo, ci sarebbe anche la Lancia Ypsilon, seconda assoluta nei primi mesi del 2019, ma il suo posizionamento è, per certi versi, a metà fra il segmento A e B. 

Tutte più lunghe, ma solo la Clio ha un baule maxi

Come detto, le dimensioni delle auto di questo segmento iniziano a essere importanti, perché la lunghezza è sul filo della "soglia psicologica" dei 4,00 metri. E il valore della lunghezza è quanto mai importante per delle auto che possono essere sì usate anche fuori città, ma che nell'ambito urbano macinano presumibilmente la maggior parte dei km. Ecco di seguito il dettaglio delle dimensioni, detto che la lunghezza della 208 ancora non si conosce, ma il pianale è condiviso con la Corsa (Opel e Peugeot fanno parte del gruppo PSA, come anche Citroen) e le dimensioni dovrebbero essere simili. 

Lunghezza: 

  • Citroen C3: 4,00 metri
  • Opel Corsa: 4,06 metri
  • Peugeot 208: n.d.
  • Renault Clio: 4,05 metri

Fotogallery: Opel Corsa-e

Da record il bagagliaio della Clio

I bagagliai? La Clio svetta con i suoi 391 litri di capacità con il divano in posizione d’uso, una misura da categoria superiore che le permette di staccare in modo abbastanza netto le concorrenti. La Corsa si deve “accontentare” infatti di 309 litri, 24 litri in più della vecchia generazione. Sconosciuto il valore della 208 (a rigor di logica però non dovrebbe essere di tanto superiore a quella della Corsa), mentre la C3 offre 300 litri. 

Capacità bagagliaio

  • Citroen C3: 300 litri
  • Opel Corsa: 309 litri
  • Peugeot 208: n.d.
  • Renault Clio: 391 litri

Fotogallery: Citroën C3 JCC+

La 208 ha più "pollici" di tutte

Gli interni non sono meno curati di quelli di vetture più lunghe e costose, come dimostra la ricca dotazione in fatto di schermi: 208 e Corsa hanno quello più ampio, perché misura fino a 10”, mentre la Clio ne ha uno da 9,3” montato verticalmente nella consolle; la C3 non va oltre i 7”. La C3 è l'unica a non avere il cruscotto digitale, optional per le altre; la Peugeot 208 ha in più quello a tre dimensioni: è composto da due schermi trasparenti montati l’uno sopra l’altro, che danno profondità a numeri, scritte e disegni e migliorano la visibilità.

Schermo nella consolle

  • Citroen C3: fino a 7"
  • Opel Corsa: fino a 7" o 10"
  • Peugeot 208: 5", 7" o 10"
  • Renault Clio: 7" o 9,3"

Fotogallery: Nuova Peugeot 208

Due elettriche e un'ibrida

Tutti i modelli sono a trazione anteriore. La C3, nata nel 2016, è "figlia" di un progetto meno recente e non ha il pianale di nuova concezione delle "cugine" 208 e Corsa, predisposto per il motore elettrico da 136 CV e oltre 300 km di autonomia dichiarata: fra i suoi motori quindi non ci sono ibridi o elettrici.

La Clio adotta un motore ibrido da 130 CV, originale per via del cambio: ha 4 marce e viene aiutato dal motorino d'avviamento, che gestisce le fasi di partenza e cambio rapporto. I motori termici, a benzina e diesel, sono per tutti a 3 e 4 cilindri. In opzione 208 e Corsa hanno il cambio automatico a 8 marce, a differenza della Clio, che invece è dotata di un robotizzato a doppia frizione con 7 marce. La C3 ha un meno recente automatico a 6 marce.

Cambi e motori

  • Citroen C3: benzina 1.2 aspirato da 68 CV, turbo da 82 o 110 CV; diesel 1.5 da 102 CV; cambio manuale a 5 o 6 marce, automatico a 6 marce
  • Opel Corsa: benzina 1.2 aspirato da 75 CV, turbo da 100 o 130 CV; diesel 1.5 da 100 CV; elettrica da 136 CV; cambio manuale a 5 o 6 marce, automatico a 8 marce
  • Peugeot 208: benzina 1.2 aspirato da 75 CV, turbo da 100 o 130 CV; diesel 1.5 da 100 CV; elettrica da 136 CV; cambio manuale a 5 o 6 marce, automatico a 8 marce
  • Renault Clio: benzina 1.0 aspirato da 65 CV o 75 CV, turbo da 100 CV; diesel 1.5 da 85 o 115 CV; ibrida da 130 CV; cambio manuale a 5 o 6 marce, automatico doppia frizione a 7 marce

Fotogallery: Nuova Renault Clio 2019

In autostrada guidano (quasi) da sole

Le utilitarie di questo confronto sono ricche e ben dotate anche sul fronte delle tecnologie e degli aiuti alla guida, utilissimi non soltanto in città ma anche nei percorsi extraurbani. Del resto, come scritto sopra, le auto di questa fascia di mercato stanno diventando sempre più a “tutto tondo” e quindi non stupisce che in molti le scelgano per lunghi viaggi, dove si possono apprezzare dotazioni come il cruise control adattativo o il mantenimento in corsia.

La C3 è ancora una volta quella rimasta più indietro, sebbene abbia di serie il rilevatore di stanchezza del guidatore, l’avviso contro l’involontario cambio di corsia e la riproduzione nel cruscotto dei limiti di velocità (il monitoraggio degli angoli ciechi e la frenata d’emergenza si pagano a parte). La Corsa ad esempio, oltre a queste tecnologie, può avere i fari a matrice di led e la frenata d’emergenza attiva fino a 140 km/h. La 208 invece è dotata anche del regolatore di velocità adattativo con funzione stop&go, previsto anche per la Clio, alla quale non mancano quattro telecamere di parcheggio per avere una visuale a 360° dell’esterno. La C3 non ha il cruscotto digitale, ordinabile sulle altre.

  • Citroen C3: frenata d'emergenza fino a 85 km/h, regolatore di velocità, monitoraggio angolo cieco, rilevamento della stanchezza
  • Opel Corsa: frenata d'emergenza fino a 140 km/h, regolatore di velocità adattativ ocon funzione stop&go, fari Matrix led, mantenimento in corsia, monitoraggio angolo cieco, rilevamento della stanchezza, sistema di parcheggio assistito
  • Peugeot 208: frenata d'emergenza fino a 140 km/h, regolatore di velocità adattativo con funzione stop&go, fari Matrix led, mantenimento in corsia, monitoraggio angolo cieco, rilevamento della stanchezza, sistema di parcheggio assistito
  • Renault Clio: frenata d'emergenza (la velocità massima di funzionamento non è nota), regolatore di velocità adattativo con funzione stop&go, fari a led, mantenimento in corsia, monitoraggio angolo cieco, rilevamento della stanchezza