Il preparatore tedesco propone un kit di elaborazione che fa salire la potenza da 280 a 315 CV e guadagna 100 Nm di coppia

Un telaio al vertice della categoria, una trasmissione che non teme confronti e un look “cattivo” il giusto. Secondo alcuni però manca qualcosa all’Alfa Romeo Giulia Veloce per essere davvero una berlina con i fiocchi.

Non guasterebbe qualche cavallo in più, perché alla potenza si fa presto l’abitudine e in molti vorrebbero più "birra" dal motore turbobenzina di 2.0 litri. A soddisfare questa richiesta pesa ora il preparatore tedesco Pogea Racing, che ha messo a punto un kit di elaborazione per il motore “duelitri”, dotato di una centralina rivista e potenziato da 280 a 315 CV. Ne beneficia anche la coppia, che passa da 400 a 500 Nm.

Scarico e assetto completano il kit

Il kit di elaborazione è corredato inoltre da uno scarico di tipo sportivo, da cerchi in lega di 19” e da sospensioni “griffate” ST Suspensions, che ribassano l’assetto e fanno apparire la Giulia Veloce ancora più minacciosa. Il cambio resta l'automatico a 8 marce, abbinato alla trazione integrale Q4.

Alfa Romeo Giulia Veloce by Pogea Racing

Pogea Racing aveva già messo a punto un kit di elaborazione per la berlina del Biscione, ma in quel caso si era concentrato sulla versione Quadrifoglio, dotata del motore a benzina V6 2.9: la potenza aumenta da 510 a 610 CV e la coppia schizza da 600 a 750 Nm.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia Veloce by Pogea Racing