Si aggiorna la citycar coreana, che sarà rivista nello stile e anche nella sicurezza

Il mondo delle citycar (o piccole di segmento A) sta per affrontare una vera rivoluzione, fra modelli che non verranno sostituiti e altri pronti a muoversi spinti unicamente da motorizzazioni elettriche. Ma ci sono anche Case che continuano a crederci fortemente con modelli classici.

Tra queste c'è Kia, impegnata nei test della rinnovata Picanto, la 5 porte di taglia extrasmall in vendita dal 2017 pronta a ricevere l’aggiornamento di metà carriera. Lo confermano queste foto spia scattate nella Svezia settentrionale, dove l’auto non è passata inosservata per via delle grandi camuffature.

Fotogallery: Kia Picanto restyling, le prime foto spia

Cosa nascondono le camuffature?

Il restyling di un’utilitaria si limita il più delle volte al tradizionale aggiornamento di fari e mascherina. In questo caso però sembra esserci dell’altro, perché la carrozzeria è completamente avvolta dalle mascherature, a testimoniare che le modifiche potrebbero essere più estese e radicali: non è escluso che verranno coinvolti pure i fascioni.

A non cambiare saranno le dimensioni, con la lunghezza sempre di circa 3,60 metri, e la carrozzeria solo e unicamente a 5 porte.

La sicurezza non è da "piccola"

Sotto il cofano dovrebbe restare il benzina 3 cilindri 1.0, nelle versioni aspirata da 67 CV e turbo da 100. Le novità della Picanto 2020 riguarderanno anche le tecnologie di assistenza alla guida, riprese dalla “cugina” Hyundai i10 (Hyundai e Kia fanno parte dello stesso gruppo): oltre alla frenata automatica, già disponibile per la Picanto in vendita, potrebbero arrivare il sistema che riproduce i cartelli stradali nel cruscotto e quello che suggerisce al guidatore di fermarsi se coglie segni di assopimento.

La rinnovata Kia Picanto potrebbe debuttare dopo l’estate al Salone dell’auto di Parigi.