Il finanziamento è lungo ben 8 anni, con rate sotto i 200 euro, senza anticipo e rata finale

Incredibile Ypsilon: unico modello di Lancia, ma ancora in grado di ottenere successi di vendita nel nostro mercato, e di proporre ogni mese offerte differenti, come nel caso del finanziamento “MiniRata Contributo Prezzo” fino al 31 gennaio 2020.

Modellato su offerte simili per alcune vetture FCA, il finanziamento prevede per la nuova Ypsilon Elefantino Blu 1.2, con il benzina da 69 CV, un listino di partenza che scende da 13.950 fino a 9.200 euro, nessun anticipo, e poi 24 piccole rate mensili da 108,93 euro (TAN fisso 6,45%, TAEG 9%), e successive 72 rate mensili da 154,54 euro, senza rata finale.

Vantaggi

Un finanziamento lunghissimo, distribuito in 8 anni, con i primi due senza anticipo e con rate di circa 100 euro, e i rimanenti con rate comunque inferiori ai 200 euro: un tipo di acquisto pensato più per il possesso della vettura che per il noleggio, da pagare veramente un po’ per volta, senza capitale iniziale, senza vincoli come permuta o rottamazione e senza rata finale; oltretutto, nell’esempio è anche compresa la polizza “Make-up - SempreNuova” per 60 mesi.

Svantaggi

Mancano nell’esempio IPT e PFU, e, almeno per come è presentata l’offerta, si è vincolati all’acquisto della vettura per molto tempo. Inoltre, l’esempio dettagliato sulla Elefantino Blu di base si trova in calce alla promozione principale, quella della nuova Ypsilon Monogram, che però è più costosa: come giustamente indicato nel testo breve della presentazione dell’offerta, per la Monogram le rate ammontano a 126 euro per i primi due anni, e 180 per i successivi sei, con TAEG un poco più basso (8,64%).

Fotogallery: Lancia Ypsilon 2018