Ecco l'elenco di tutti i servizi per gli automobilisti che non si fermeranno

Il Dpcm del 21 marzo ha decretato la chiusura obbligatoria dal 23 marzo al 3 aprile 2020 di tutte le attività produttive non necessarie per far fronte all'emergenza Coronavirus e limitare ancora di più gli spostamenti superflui. Per quanto riguarda i servizi di assistenza agli automobilisti, possiamo stare ancora abbastanza tranquilli: attività importanti per poter garantire la circolazione infatti come officine, autoricambi, officine specializzate per la revisione auto o gommisti possono rimanere aperte.

Per sapere con certezza quali attività possono rimanere operative bisogna consultare i Codici ATECO, una classificazione di tutte le imprese - identificate con un codice alfanumerico - adottata dall'ISTAT per categorizzare le attività a livello contributivo. Qui l'elenco completo dei settori che non sono stati "congelati" dal Decreto. Ricordiamo però che non è obbligatorio continuare a prestare servizio in tale situazione, per cui vi consigliamo sempre di chiamare telefonicamente prima di effettuare qualsiasi spostamento.

Non preoccupatevi della revisione: c'è la proroga

Nel Decreto è scritto che i termini per la revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore - e dei loro rimorchi - stabilita dall’articolo 80, commi 3 e 4 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 e successive modifiche e integrazioni sono prorogati di novanta giorni decorrenti dalla scadenza ordinaria stabilita dalle vigenti disposizioni. Tutti i veicoli che avrebbero dovuto fare la revisione entro il 31 luglio 2020 sono autorizzati a circolare fino al al 31 ottobre 2020.

Nel testo si legge: “Le rigide misure di contenimento della diffusione del Coronavirus, e in particolare quelle che incidono sulla mobilità, assistite da sanzioni, non consentono di rispettare le scadenze stabilite dalla legge per la revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi. È necessario pertanto prorogare il termine ordinario di revisione periodica”.

Attenzione a chi può richiedere assistenza

Al di là di quello che è aperto, non bisogna dimenticare che questi servizi devono essere accessibili per chi ha una comprovata necessità di muoversi (taxi, medici, Forze dell'Ordine, etc) e ha un problema tecnico con il proprio mezzo. Tutte le altre persone che non hanno buone ragioni per prendere la macchina devono rimandare la revisione perché questa non rientra tra i comprovati motivi specificati nell'autocertificazione che permettono lo spostamento per cui, se si esce per andare in officina, si rischia la sanzione in caso di controllo delle Forze dell'Ordine.

Officine, carrozzerie e gommisti possono rimanere aperti

La manutenzione e la riparazione di autoveicoli e il commercio di parti e accessori è consentito, con tutte le officine e carrozzerie che, quindi, possono rimanere aperte. Attenzione però; non è obbligatorio che le attività rimangano aperte. Vi consigliamo quindi di telefonare prima per accertarsi del regolare svolgimento. A questo link tutti i gommisti, le carrozzerie e le officine che hanno confermato l'apertura, suddivise per regione e provincia.

Ecco tutte le attività che non si fermano:

45.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli
45.20.1 Riparazioni meccaniche di autoveicoli
45.20.10 Riparazioni meccaniche di autoveicoli
– riparazioni meccaniche, manutenzione ordinaria
– riparazioni meccaniche di veicoli speciali
– riparazione di radiatori
– riparazione di marmitte
45.20.2 Riparazione di carrozzerie di autoveicoli
45.20.20 Riparazione di carrozzerie di autoveicoli
– manutenzione e riparazione di carrozzerie: riparazione di parti di autoveicoli, spruzzatura e verniciatura,
riparazione di parabrezza e finestrini, riparazione di sedili per autoveicoli, trattamento antiruggine
– riparazione di carrozzerie di veicoli speciali
– installazione di parti e di accessori non inclusi nel processo di fabbricazione
45.20.3 Riparazione di impianti elettrici e di alimentazione per autoveicoli
45.20.30 Riparazione di impianti elettrici e di alimentazione per autoveicoli
– officine di elettrauto
– installazione di autoradio e antifurti per autoveicoli
– riparazione di sistemi di iniezione elettronica
– riparazione, installazione di impianti di telefonia mobile su autoveicoli
– officine di riparazione, installazione di impianti gpl e metano
– riparazione di carburatori
– installazione e riparazione di climatizzatori per autoveicoli
45.20.4 Riparazione e sostituzione di pneumatici per autoveicoli
45.20.40 Riparazione e sostituzione di pneumatici per autoveicoli
– riparazione, installazione o sostituzione di pneumatici e camere d’aria
– equilibratura e convergenza ruote
45.20.9 Autolavaggio e altre attività di manutenzione
45.20.91 Lavaggio auto
– lavaggio auto, lucidatura eccetera (incluso autolavaggio self-service)
45.20.99 Altre attività di manutenzione e di riparazione di autoveicoli
– montaggio di ganci per traino eccetera

Autoricambi, il commercio non si ferma

Il commercio all’ingrosso di autoricambi è consentito, incluso quello online.

Ecco tutte le attività che non si fermano:

45.3 Commercio di parti e accessori di autoveicoli.
45.31.0 Commercio all’ingrosso ed intermediazione di parti e accessori di autoveicoli
45.31.01 Commercio all’ingrosso di parti e accessori di autoveicoli
– incluso il commercio all’ingrosso di pneumatici e copertoni di autoveicoli
45.31.02 Intermediari del commercio di parti ed accessori di autoveicoli
45.32 Commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli
45.32.0 Commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli
45.32.00 Commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli
– incluso il commercio al dettaglio di pneumatici e copertoni di autoveicoli