La Casa tedesca vuole andare oltre Mercedes GLE Coupé, Audi Q8 e Porsche Cayenne Coupé

Lo scorso 24 marzo BMW ha depositato, presso l'ufficio brevetti tedesco, le denominazioni per un nuovo membro della gamma utility vehicle, che si posizionerà al vertice dei modelli attualmente in listino. 

I nomi in questione sono BMW “X8” e “X8 M”. È sufficiente questo per capire che a Monaco i progettisti stiano lavorando per tentare di distaccare ulteriormente la concorrenza, visto che, stando alla logica dei nomi della Casa, questo modello dovrebbe offrire qualcosa in più rispetto alla X6.

Base X7

A fare da "pilastro" potrebbe essere la X7, che con i suoi oltre 5 metri e 7 posti è attualmente il modello che rappresenta la massima espressione del lusso tra i modelli del costruttore. Nonostante questo è inverosimile che il design di esterni ed interni sia legato a quello della X7 e con tutta probabilità sarà sviluppato per conferire all'auto un aspetto sia lussuoso che sportivo.

Fotogallery: BMW X7

Di sicuro, infatti, sarà lecito aspettarsi il tetto discendente come sulla X6 e secondo alcuni potrebbe addirittura esserci una configurazione con 2 posti singoli anche al posteriore. Solo il tempo ci dirà se BMW opterà per un divano a 3 posti o sceglierà una seduta 2+2.

Anche arrabbiata

Come da tradizione per questi modelli più sportivi non mancheranno le versioni M. Alla stregua del modello standard, infatti, il nome è già stato depositato ed è quindi lecito aspettarsi una variante con V8 da 4,4 litri e due livelli di potenza. 

La Competition che contraddistingue i modelli M più spinti, ad esempio, dovrebbe superare i 600 CV di potenza. Per adesso in rete circolano solo rendering di questo modello, ma è probabile che tra poco cominceremo a vedere i primi prototipi impegnati nei test su strada.