Mettersi in garage una leggendaria GTA usata oggi è ancora possibile, ma bisogna avere le idee chiare su cosa cercare… e quanto pagare!

L’arrivo delle nuove Alfa Romeo Giulia GTA e GTAm ha inevitabilmente fatto ripiombare gli appassionati romantici ricordi, seguiti spesso e volentieri da dettagliate ricerche sul mercato dell’usato, al fine di mettere le mani (anche se, virtualmente), su di un’Alfa Romeo GTA, usata.

Anche il nostro Andrea ci è cascato subito e, puntualmente, condivide attraverso le “Dritte” le sue esperienze personali, qui focalizzate su una delle sigle più significative dell’universo Alfa Romeo, ovvero GTA, “Gran Turismo Alleggerita”.

Anteriore

Scegliere oggi tra una delle GTA del passato è, in buona parte, una questione di budget. Come sempre il lato economico intacca la passione, ma per quel che riguarda queste Alfa Romeo, “si cade sempre in piedi” o meglio, se si vuole spendere poco, su di un V6.

Il motore 3.2 “Busso” a 6 cilindri è quell’ingrediente che rende le 147 e le 156 GTA (berlina e Sportwagon) uno splendido varco di accesso nel mondo Gran Turismo Alleggerita, sebbene a trazione anteriore…

Fotogallery: Alfa Romeo 156 GTA (2002)

Posteriore

L’Alfa Romeo Giulia GTA attualmente ordinabile costa, tanto: si parte infatti da 175.000 euro, mentre per la GTAm bisogna spendere almeno 180.000 euro, circa il doppio rispetto ai circa 90.000 di partenza della Quadrifoglio model year 2020

La nuova GTA è però da considerarsi al 110% come un Instant Classic per molti collezionisti, quindi per alcuni garage il prezzo diventa secondario. Primari invece sono gli optional giusti e gli allestimenti più evocativi!

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio m.y. 2020

Iconica

GTA: un acronimo nato nel 1965 per accompagnare la Giulia Sprint GTA, derivata dalla GT ma vestita con una più leggera carrozzeria in alluminio e un motore con potenza maggiorata.

Un'auto nata per le corse e prodotta anche in variante stradale, con potenze che andavano da un minimo di 115 a un massimo di 240 CV e firmata da Autodelta, la divisione sportiva di Alfa.

Che si tratti di esagerazione o meritocrazia sarete voi a scrivercelo nei commenti, in un video che punta dritto al cuore degli appassionati.