Primo confronto tecnico fra la sportiva italiana e le future avversarie. Da Porsche a Ferrari, non solo 6 cilindri...

Pensate ad un favoloso regno in cui a contendersi la corona di regina sono le supercar più potenti e veloci al mondo. Ma non quelle esageratamente "corsaiole", da assetti di granito, cinture a sei punti e sedili che più che avvolgere stritolano.

No, pensate a quelle sportive di razza che possono essere usate tutti i giorni. Che levano il fiato quando si schiaccia a fondo sul gas ma che ti accompagnano docili (si far dire) e godibilissime, nella classica gita fuoriporta o nel tragitto casa-lavoro. È proprio con queste che la Maserati MC20 si confronta. 

Una sfida basata sul carattere

Non importa che abbiamo sei cilindri, otto o addirittura dieci. Non importa che siano due posti secchi o che offrano un paio di sedute in più (di fortuna) in seconda fila. Non è necessario neanche che adottino un'architettura con motore in posizione centrale.

Sono diverse sotto molti punti di vista, ma hanno in comune un'indole quasi da Gran Turismo, che unisce mandrie di cavalli purosangue a una buona dose di comfort e versatilità, un'eleganza senza tempo a un piacere di guida senza pari.

Tutti i numeri del confronto

Per capire da subito se davvero la MC20 può prendersi questo scettro di regina vogliamo fare un rapido confronto con le rivali più agguerrite. Quali sono?

Dalla Germania arriva la Porsche 911 Turbo S, classica che più classica non si può, mentre tra le nipponiche abbiamo scelto la Honda NSX, sportiva blasonata che si è reinventata con un powertrain ibrido.

2021 Porsche 911 Turbo S Coupé: First Drive
Honda NSX 2019

L'Inghilterra è rappresentata da due modelli di grande eleganza come l'Aston Martin DB11 AMR, spinta da un poderoso V12, e la McLaren GT, mentre l'Italia, che non poteva mancare, punta su Ferrari F8 Tributo e Lamborghini Huracan Evo RWD.

Conosciamole meglio, schede tecniche alla mano, per capire come si inserisce sul mercato e quanto dà “fastidio” la nuova MC20.

Aston Martin DB11 AMR 2019 , prime impressini
McLaren GT, la prova su strada
Ferrari F8 Tributo
Lamborghini Huracan Evo RWD

Prima l'architettura

Partiamo dall'impostazione generale di queste supercar per vedere che ben 5 hanno motore centrale: Maserati MC20, Honda NSX, McLaren GT, Ferrari F8 e Lamborghini Huracan. La DB11 punta sul motore davanti, mentre la Porsche 911 continua ad adottare una filosofia costruttiva davvero "fuori dal coro", con il sei cilindri piazzato a sbalzo dietro al retrotreno.

Maserati Nettuno

Dimensioni

Guardando alle dimensioni, le contendenti di questo confronto si somigliano abbastanza. La Maserati MC20, con i suoi 4,66 metri da paraurti a paraurti, si piazza a metà strada tra le più generose inglesi, con l'Aston Martin che arriva a 4,74 metri, e le altre, che hanno una lunghezza più contenuta. La più compatta risulta la Honda NSX, unica al di sotto della soglia dei 4,5 metri (4,48).

(In ordine decrescente di lunghezza) Lunghezza x Larghezza x Altezza x Passo
Aston Martin DB11 4,74 m x 2,06 m x 1,28 m x 2,81 m
McLaren GT 4,68 m x 2,04 m x 1,21 m x 2,67 m
Maserati MC20 4,66 m x 1,96 m x 1,22 m x 2,70 m
Ferrari F8 Tributo 4,61 m x 1,98 m x 1,21 m x 2,65 m
Porsche 911 Turbo S 4,53 m x 1,90 m x 1,30 m x 2,45 m
Lamborghini Huracan 4,52 m x 1,93 m x 1,17 m x 2,62
Honda NSX 4,48 m x 1,93 m x 1,20 m x 2,63 m

Motore

Veniamo alle cilindrate. Oltre alla MC20 ci sono altre due vetture dotate di un motore a sei cilindri. Si tratta della NSX, che però sfrutta anche tre motori elettrici, e la Porsche 911 Turbo S, che si affida al notissimo boxer con doppia sovralimentazione. 

Oltre a queste, Ferrari e McLaren montano due V8, Lamborghini è l'unica V10 e Aston Martin si concede addirittura un V12 della sfida (curiosamente con cubatura identica al dieci cilindri di Sant'Agata Bolognese).

La Maserati MC20 che ha la cubatura più bassa ma, grazie alle tecnologie da Formula 1 del motore Nettuno, non soffre certo di alcun complesso di inferiorità, come dimostreremo poco più avanti parlando di potenza.

(In ordine decrescente di cilindrata) Motore, cilindrata
Aston Martin DB11 V12 biturbo, 5.204 cc
Lamborghini Huracan  V10, 5.204 cc
Mclaren GT V8 biturbo, 3.994 cc
Ferrari F8 Tributo V8 biturbo, 3.902 cc
Porsche 911 Turbo S 6 cilindri boxer biturbo, 3.745 cc
Honda NSX V6 biturbo, 3.493 cc
Maserati MC20 V6 biturbo, 3.000 cc

Potenza

Con la bellezza di 630 CV, la Maserati MC20 si piazza, quarta, circa a metà strada. Eccelle, nella sfida dei cavalli, la Ferrari F8 Tributo che con il suo V8 arriva a 720 CV (è l'unica oltre i 700 CV) e li eroga a 8.000 giri (solo la Huracan eguaglia il dato).

Dietro si piazza la Porsche 911 Turbo S, con 650 CV mentre il terzo gradino del podio è della DB11 AMR, con 639 CV. Fanalino di coda la Honda NSX, unica al di sotto dei 600 CV.

(In ordine decrescente di CV) Potenza massima
Ferrari F8 Tributo

720 CV @ 8.000 giri/min

Porsche 911 Turbo S

650 CV @ 6.750 giri/min

Aston Martin DB11 AMR

639 CV @ 6.500 giri/min

Maserati MC20

630 CV @ 7.500 giri/min

McLaren GT

620 CV @ 7.500 giri/min

Lamborghini Huracan EVO RWD

610 CV @ 8.000 giri/min

Honda NSX

581 CV @ 6.500 - 7.500 giri min

Coppia

L'ultima arrivata e sfidante naturale di questi "mostri sacri" delle auto super sportive si posiziona al terzo posto. Un risultato che assume ancora più valore pensando alle maggiori cubature di cui dispongono molte avversarie. Stupisce Porsche, che arriva a 800 Nm disponibile già a 2.500 giri.

Ferrari conferma un propulsore estremamente raffinato, potendo contare su una coppia di 770 Nm mentre tutte le altre arrivano dietro alla nuova sportiva del Tridente. La Honda NSX, che tocca un picco di 650 Nm, eroga il massimo della forza motrice in un intervallo molto ampio, tra i 2.000 e i 6.000 giri: merito dei tre motori elettrici, che contribuiscono a rinvigorire la spinta in basso.

(In ordine decrescente di Nm) Coppia massima
Porsche 911 Turbo S

800 Nm @ 2.500 - 4.000 giri/min

Ferrari F8 Tributo

770 Nm @ 3.250 giri/min

Maserati MC20

730 Nm @ 3.000 - 5.500 giri/min

Aston Martin DB11 AMR

700 Nm @ 5.500 - 6.500 giri/min

Honda NSX

650 Nm @ 2.000 - 6.000 giri/min

Mclaren GT

630 Nm @ 5.500 - 6.500 giri/min

Lamborghini Huracan

560 Nm @ 6.500 giri

Rapporto peso/potenza

Se guardiamo al rapporto peso/potenza, ovvero alla quantità di kg che ogni CV deve portarsi addosso, vediamo che sono le italiane a guidare la classifica. Prima è la Ferrari F8 Tributo, unica a scendere al di sotto della soglia dei 2 kg/CV.

Subito dietro la Huracan (2,28 kg/CV) e, appunto, la MC20. Dietro tutte le altre, con la NSX che termina ultima con 3 kg di peso ogni CV disponibile.

(In ordine crescente di kg/CV) Rapporto peso/potenza
Ferrari F8 Tributo

1,85 kg/CV

Lamborghini Huracan EVO RWD

2,28 kg/CV

Maserati MC20

2,33 kg/CV

McLaren GT

2,46 kg/CV

Porsche 911 Turbo S

2,52 kg/CV

Aston Martin DB11 AMR

2,76 kg/CV

Honda NSX

3,0 kg/CV

Fotogallery: Maserati MC20

Velocità

La velocità massima è ormai un valore di interesse relativo e sfruttabile solo in pista, ma sempre affascinante nelle discussioni fra appassionati. Fa quasi scalpore il primato della McLaren GT, che dichiara 341 km/h a fronte dei 340 della F8 Tributo

In questo la MC20 non sfigura con i suoi oltre 325 km/h, superata anche dalla Porsche 911 Turbo S e dalla Aston Martin DB11 AMR. Raffinatissima nella meccanica, ma la meno potente e veloce del terzetto è la Honda NSX.

(In ordine decrescente di km/h) Velocità massima
McLaren GT

341 km/h

Ferrari F8 Tributo

340 km/h

Aston Martin DB11 AMR

334 km/h

Porsche 911 Turbo S

330 km/h

Maserati MC20

>325 km/h

Lamborghini Huracan 

325 km/h

Honda NSX

308 km/h

Accelerazione

Quando si spinge a fondo l'acceleratore nelle partenze da fermo quasi tutte le protagoniste di questa classifica impiegano meno di 3 secondi per arrivare a 100 km/h.

Siamo di fronte al top dei temi d'accelerazione e la Maserati MC20 si distingue per impiegare meno di 2,8 secondi. Davvero un missile, secondo solo alla Porsche 911, che può sfruttare la maggior motricità data dalla trazione integrale. Male (si fa per dire) Huracan e DB11 AMR, che impiegano rispettivamente 3"3 e 3"7.

(In ordine crescente di tempo) Accelerazione 0-100 km/h
Porsche 911 Turbo S

2,7 secondi

Maserati MC20

<2,8 secondi

Ferrari F8 Tributo

2,9 secondi

Honda NSX

2,9 secondi

McLaren GT

2,9 secondi

Lamborghini Huracan Evo RWD

3,3 secondi

Aston Martin DB11 AMR

3,7 secondi

Prezzo

Quando si tratta di mettere mano al portafogli la MC20 richiede un esborso simile alle blasonate avversarie, essendo già ordinabile a un prezzo base di 216.000 euro.

Una cifra da metà classifica dove la Huracan risulta la meno cara essendo l'unica ad avere un prezzo di partenza di meno di 200.000 euro e la McLaren GT la più costosa, addirittura 30.000 euro in più della Ferrari F8 Tributo.

(In ordine crescente) Prezzo
Lamborghini Huracan Evo RWD

197.071 euro

Honda NSX

201.000 euro

Maserati MC20

216.000 euro

Porsche 911 Turbo S

224.559 euro

Aston Martin DB11 AMR

228,621 euro

Ferrari F8 Tributo

236.000 euro

McLaren GT 

266.500 euro