Ha 265 CV, assetto meccanico, differenziale autobloccante e una serie di affinamenti al telaio per chi ama guidare "classico"

Quindi eccola lì, in tutto il suo splendore "accentato" di rosso: la nuova BMW 128ti è stata presentata da BMW come "berlina pura, analogica e davvero hot".

Con 265 CV, trazione anteriore, differenziale autobloccante meccanico, ammortizzatori idraulici privi di elettronica, freni di grandi dimensioni, pneumatici sportivi. Una rivale perfetta per Volkswagen Golf GTIHyundai i30N e Ford Focus ST. Ecco le caratteristiche salienti.

Com'è da fuori

La 128ti è fornita del pacchetto M-Sport di serie e dispone di prese d'aria dalla forma speciale con coperture rosse nella parte anteriore. Ci sono anche accenti rossi sulle minigonne posteriori e laterali. Inoltre, c'è una scritta rossa "128ti" sopra quest'ultima, ma volendo è possibile avere questi dettagli in nero.

Fotogallery: BMW 128ti

La griglia a doppio rene e le calotte degli specchietti sono fondamentalmente nere e i fari leggermente oscurati. Nella parte posteriore, due terminali di scarico da 90 mm diffondono nell'ambiente il suono reso più acuto dal sistema di scarico rivisto. 

I cerchi sono del tipo 553M bicolore con razze a Y da 18 pollici appositamente costruiti. Su richiesta, questi possono essere equipaggiati con pneumatici Michelin Pilot Sport 4 senza alcun costo aggiuntivo, mentre tra gli optional c'è la variante da 19 pollici

All' interno

Il rosso domina anche dentro, sui sedili sportivi ad esempio, o sotto forma di cuciture a contrasto su braccioli, pannelli porta, quadro strumenti, volante e tappetini. Una "ti" rossa è ricamata sul bracciolo centrale. A richiesta ci sono sedili M con poggiatesta integrati dell'M135i.

BMW 128ti (2021)

Telaio, modifiche non banali

Sono stati fatti numerosi interventi per differenziare la 128ti dalla normale Serie 1, ma anche per darle un proprio carattere rispetto alla più potente variante a trazione integrale M135i. i nsintesi, eccole:

  • Irrigidimento aggiuntivo dei montanti delle sospensioni anteriori e posteriori.
  • Assetto sportivo M con ribassamento di 10 mm
  • Molle e ammortizzatori più rigidi del 5-10% (l'assale posteriore diventa più neutro, l'anteriore reagisce più velocemente)
  • Supporto dell'asse posteriore modificato per rendere l'auto più reattiva nei cambi di direzione
  • Sterzo un po' meno diretto rispetto all'M135i (per addolcire il comportamento, l'auto in generale è progettata per essere complessivamente più diretta)
  • Differenziale Torsen anteriore con un grado di bloccaggio leggermente inferiore rispetto all'M135i
  • Coordinamento un po' più preciso dei sistemi di controllo
  • Freni e barre stabilizzatrici dell'M135i

Un vantaggio della 128ti è, ovviamente, che pesa 80 chili buoni meno della 135 perché non c'è la trazione integrale. E per i più assatanati, va ricordato che il differenziale a slittamento limitato Torsen funziona con una percentuale di bloccaggio del 31% in trazione (nella M135i xDrive siamo al 36%). 

Il freno è dotato di pinze rosse a quattro pistoncini e dischi da 360 mm nella parte anteriore, mentre dietro abbiamo una pinza flottante e dischi da 300 mm.

Posto guida

Il turbo da due litri della 128ti è sostanzialmente identico a quello dell'M135i. Produce 41 CV e 50 Nm in meno, dunque 265 CV tra 4.750 e 6.500 giri/min, con coppia di 400 Nm da 1.750 a 4.500 giri/min. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 6,1 secondi, la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Secondo il produttore, il consumo standard è compreso tra 6,4 e 6,1 litri per 100 km.

BMW 128ti (2021)

Chiunque si sia aspettato un cambio manuale, cosa che sarebbe legittima visto l'orientamento "harware" dell'auto, sarà deluso, forse. La 128ti esce unicamente con la versione sportiva del cambio Steptronic a 8 rapporti, ovviamente con paddle al volante sono di serie.

Lancio sul mercato e prezzo

Il lancio sul mercato della BMW 128ti avverrà nel novembre 2020. I prezzi in Germania partono da 41.575 euro circa, sui 7.000 euro in meno rispetto alla M135i xDrive e 7.000 più della 120i da 178 CV.

A titolo di confronto, la nuova VW Golf 8 GTI parte da circa 35.000 euro, la Hyundai i30N Performance costa almeno 33.435 euro e per la Ford Focus ST ce ne vogliono almeno 32.363.