Gli interni ricordano quelli del RAM 1500 da cui deriva, ma sono pià lussuosi. Il motore è un gigantesco V8 biturbo da 5.7 litri

Chi hai mai sognato di guidare un'opulenta berlina basata sulla piattaforma del pick-up RAM 1500? Probabilmente nessuno ma, nonostante questo, il carrozziere italiano Aznom si è cimentato nell'impresa realizzando l'iper-limousine - così la definiscono - Aznom Palladium.

L'Azienda ne realizzerà solo dieci esemplari per cui, se non vedete l'ora di vederla su strada, preparatevi ad aspettare un bel po'.

Non passa inosservata

Da fuori è sorprendente. La Aznom Palladium è gigantesca, è lunga 5,96 metri, e fa di tutto per farsi notare. La parte anteriore ha una finitura bicolore che ingloba ai lati i fari di forma allungata e al centro una grande griglia retroilluminata.

Fotogallery: Aznom Palladium (2020)

A guardarla così ricorda un po' la Bentley Mulsanne, soprattutto per quanto riguarda il passaruota posteriore, con le sue linee massicce e possenti, ma su una scala più ampia. Il posteriore è strano: si sviluppa in orizzontale ed è molto rastremato. Non c'è un bagagliaio tradizionale con il solito portellone ma un sistema mai visto, in cui tutto il paraurti scorre fuori proprio come un cassetto.

Dentro ricorda il RAM. Ma è più lussuosa

Dentro si notano le somiglianze con il pick-up RAM di partenza. Il cruscotto, la leva del cambio e l'enorme schermo con layout verticale sono gli stessi: cambiano però i materiali, con le finiture e i materiali impiegati che qui sono molto più pregiati.

Secondo Aznom è l'auto adatta a chi vuole rilassarsi durante gli spostamenti mentre un autista si occupa della guida. I sedili posteriori sono dotati di tutti i comfort: la climatizzazione è separata  per mantenere gli occupanti a proprio agio e c'è anche un frigorifero dedicato. Per l'intrattenimento sono disponibili un sistema audio Harman Kardon e due tablet Microsoft Surface X Pro.

V8 da 700 CV sotto il cofano

Davanti trova spazio un V8 biturbo da 5.7 litri da 700 CV e 900 Nm di coppia e, a richiesta, è possibile anche averlo in configurazione mild hybrid. Il cambio è un automatico a otto marce che gestisce la potenza scaricata a terra tramite le quattro ruote motrici accoppiate ad un differenziale autobloccante elettronico.

Secondo Aznom, la Palladium tocca i 100 km/h in 4,5 secondi e tocca una velocità massima di 210 km/h.