Il pilota statunitense ha annunciato che non correrà più a bordo delle vetture dell'Ovale Blu. E ora?

Dopo anni e anni passati a bruciare gomme sugli asfalti - e non solo - di mezzo mondo a bordo di mezzi incredibili, tra cui quella che senza dubbio si può indicare come la Mustang più pazzesca del mondo, si interrompe il rapporto tra Ken Block e Ford.

Un sodalizio nato nel 2010 con una Ford Fiesta da 650 CV e proseguito per ben 9 episodi della serie "Gymkhana", con l'ultimo non più animato da Ken Block ma dall'amico Travis Pastrana. E ora?

Un matrimonio di successo

"Lavorare con Ford negli ultimi dieci anni è stato fantastico. Dalle corse in tutto il mondo, al raggiungimento di mezzo miliardo di visualizzazioni dei video da Gymkhana THREE a Gymkhana TEN, passando per la realizzazione della serie, nominata agli Emmy, The Gymkhana Files su Amazon Prime - insieme alla costruzione di una flotta di Ford, tra cui l'iconica Mustang Hoonicorn e l'F-150 Hoonitruck - è stata una grande collaborazione

Queste le parole di addio di Ken Block a Ford, con tanti interrogativi che si aprono sul futuro sia dell'incredibile parco auto (ora che la partnership è finita che fine faranno? Verranno messe all'asta? Nel tal caso, preparate i portafogli) sia del pilota statunitense. Cosa guiderà? Un indizio, forse, arriva dal video Gymkhana 11.

A volte ritornano

Al termine del video infatti si vede la Subaru WRX STI protagonista della Gymkhana 2. Pura coincidenza o indizio di un clamoroso ritorno di Block a bordo delle vetture della Casa giapponese?

Oppure il pilota statunitense potrebbe buttarsi ancora una volta su un brand a Stelle e Strisce, come ad esempio Dodge e la sua Challenger Hellcat Redeye come sostituta della Hoonicorn? Oppure Block potrebbe decidere di fare il grande salto e passare ad auto elettriche, magari su una Tesla opportunamente preparata.

E voi, a bordo di quale mezzo vorreste vedere Ken Block nel prossimo video?