All'asta negli USA sino al 1° febbraio, al momento ha un'offerta massima di 350.000 dollari

Ci sono auto speciali e auto che possono essere tre volte speciali. Tra queste possiamo includere certamente la BMW M1 del 1980 che vedete in copertina e che è in vendita al migliore offerente ancora per pochi giorni.

Questo particolare esemplare della supercar Anni '80 disegnata da Giorgetto Giugiaro ha infatti tre doti molto importanti: è stata per diversi anni nella collezione privata dell'attore americano Paul Walker, ha una spettacolare carrozzeria tipo M1 Procar con colori BMW Motorsport e ha all'attivo solo 7.000 km.

Una delle dieci AHG

Offerta all'asta sulle pagine di Bring a Trailer, la BMW M1 in questione appare davvero in condizioni immacolate e il basso chilometraggio ne è la testimonianza, ma oltre ad essere stata di proprietà del protagonista di Fast and Furious, fa parte di una piccolissima serie "semi ufficiale".

Fotogallery: BMW M1 (AHG M1 Studie)

Si tratta infatti di una delle dieci BMW M1 AHG, dal nome dell'omonima concessionaria tedesca che nel 1982 proponeva appunto il pacchetto AHG M1 Studie con una serie di importanti modifiche che la facevano somigliare ad una M1 Procar, la favolosa vettura da corsa con 800 CV e oltre.

Stile Procar per il protagonista di Fast and Furious

In realtà in questo caso il motore 3.5 a 6 cilindri in linea è stato portato dagli originari 277 CV a quota 350 CV, ma con l'aggiunta di modifiche al telaio, ai freni, alle sospensioni e, cosa più evidente, alla carrozzeria.

BMW M1 (AHG M1 Studie)
BMW M1 (AHG M1 Studie)

Questa sfoggia un nuovo paraurti anteriore con generoso spoiler, bandelle laterali raccordate ai passaruota allargati e un grande alettone posteriore sollevato, ma non proprio uguale a quello della M1 Procar.

Al momento l'offerta massima è di circa 288.000 euro

L'asta online che si chiude tra undici giorni, il 1° febbraio 2021, ha raggiunto per ora un'offerta massima di 350.000 dollari, l'equivalente oggi di 288.000 euro.

BMW M1 (AHG M1 Studie)

Ricordiamo che la stessa M1 era già stata messa all'asta due volte: la prima da RM Sotheby's con una stima di 600/800.000 dollari e poi nel 2015 da Mecum che la stimava 550/650.000 dollari. In entrambe le occasioni era rimasta invenduta.