Il CEO Stephan Winkelmann anticipa alcune previsioni al Salone di Shanghai

La Cina sta per sorpassare la Germania diventando, nel 2021, il secondo mercato principale per Lamborghini. Il primo nel 2020 si è confermato quello statunitense (con 2.224 consegne), al secondo posto c'è stato il mercato tedesco (607 Lamborghini vendute) e al terzo Mainland China, Hong Kong e Macao (604). A seguire: Giappone (600), Regno Unito (517) e Italia (347).

"Ci sono sviluppi estremamente positivi nel mercato cinese - ha detto Stephan Winkelmann, presidente e CEO di Automobili Lamborghini, al Salone di Shanghai -. Sono molto felice di confermare che è già stata pianificata tutta la produzione destinata al mercato cinese nel 2021. Con l’aumento dei volumi di produzione, prevediamo che il mercato cinese salirà al secondo posto in termini di vendite, restando uno dei mercati più importanti per Lamborghini a livello globale".

L'offensiva del Toro a Shanghai

La Lamborghini Essenza SCV12 è una belva da 830 CV sviluppata per la pista che noi abbiamo visto dal vivo (eccola nel nostro video) e che il pubblico ammira da vicino per la prima volta al Salone di Shanghai. La hypercar da 2,5 milioni di euro non è sola in Cina.

Lamborghini al Salone di Shanghai 2021

Con lei ci sono la Huracán STO, vettura da pista omologata per l’uso su strada, e la Huracán Fluo Capsule, esposta per la prima volta in Asia-Pacifico. Immancabile la bestseller Urus, che, come vi abbiamo raccontato pochi giorni fa, ha contribuito agli ottimi risultati di vendita ottenuti nel primo trimestre del 2021 nonostante il coronavirus.

"In Cina, Lamborghini guarda al futuro con fiducia e presenta un portafoglio prodotti senza paragoni - ha detto Francesco Scardaoni, direttore regionale di Automobili Lamborghini Asia-Pacifico -. I tre importanti modelli presentati in anteprima al Salone dell'auto di Shanghai sottolineano la nostra fiducia nella Cina e il nostro impegno concreto verso i clienti cinesi”.

Il cliente "tipo" in Cina

Scardaoni ha anche descritto la clientela cinese e anticipato i prossimi passi in questo mercato. "In Cina stiamo raggiungendo un gruppo di clienti molto diversificato, con un’età media più avanzata rispetto al pubblico mondiale; abbiamo anche più clienti attenti alle esigenze della famiglia e più clienti donne - ha detto -. Continueremo ad allargare la nostra rete di concessionari in altre città per poter fornire un’assistenza migliore ai clienti cinesi in tutto il Paese".

Nonostante le incertezze portate dal coronavrus, quest’anno Lamborghini continuerà a regalare eventi esclusivi ai clienti e agli appassionati del marchio, concentrandosi in particolare sul lancio commerciale dell’Essenza SCV12 e della Huracán STO.

Lamborghini al Salone di Shanghai 2021

"In quanto produttore di supersportive autentiche, prevediamo anche che il motorsport rivestirà un ruolo ancora più importante per Lamborghini in Cina, grazie all’introduzione della nuova GT Super Sprint Challenge", ha aggiunto Scardaoni.

Fotogallery: Lamborghini al Salone di Shanghai 2021