La fuoristrada perde 200 kg, ma mantiene elevati il comfort e le prestazioni nell’off-road. Russia e Medio Oriente i suoi mercati

Se nella stessa frase si leggono “Toyota” e “fuoristrada” è impossibile non pensare alla Land Cruiser. Lo status della 4x4 giapponese è allo stesso livello di altri “mostri sacri” come la Jeep Wrangler e la Land Rover Defender.

Toyota ha deciso di festeggiare i 70 anni dal debutto del primo modello BJ presentando la nuova generazione chiamata “Land Cruiser 300”.

Look da vero gigante

Premessa: la Land Cruiser di cui vi parliamo non è da confondere col modello attualmente venduto in Europa. La fuoristrada presente nel nostro Continente, infatti, è la Land Cruiser Prado, un modello che riprende diversi elementi della versione più grande, ma che ha un look e funzionalità diverse.

La Land Cruiser 300, invece, è l’erede della 200 ed è molto popolare nel mercato russo e orientale. In passato, questa versione è arrivata anche dalle nostre parti col nome di “V8” ed è stata venduta fino al 2015.

Nuova Toyota Land Cruiser 300
Nuova Toyota Land Cruiser 300
Nuova Toyota Land Cruiser 300

Partendo dal design, la nuova Land Cruiser ha linee spigolose e moderne. La grande calandra è disponibile con listelli cromati o neri a seconda delle versioni ed ingloba i sottili fari LED. Nelle fiancate si notano i passaruota squadrati, mentre il posteriore ha un aspetto piuttosto robusto e muscoloso.

I cambiamenti più importanti, però, sono sottopelle. La nuova Toyota si basa sulla piattaforma TNGA sulla quale verrà costruito anche il nuovo pick-up fullsize Tundra (venduto soprattutto nel Nord America). La nuova architettura e l’uso intensivo di materiali leggeri hanno permesso di ridurre il peso di 200 kg e di abbassare il centro di gravità migliorando l’esperienza di guida.

Interni ad alta tecnologia

L’abitacolo conferma la spaziosità dei precedenti modelli aggiungendo tanta tecnologia, a partire dallo schermo touch del sistema d’infotainment con dimensioni fino a 12,3”. Quest’ultimo è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e permette di visualizzare il sistema di telecamere a 360°. Nella dotazione sono compresi anche l’Head-up display, lo ionizzatore d’aria e il riconoscimento delle impronte digitali per salire a bordo.

Nuova Toyota Land Cruiser 300

Il pacchetto Safety Sense comprende nuovi sistemi di assistenza alla guida come il cruise control adattativo, il mantenimento di corsia e i fari anabbaglianti automatici.

Potenza e controllo per il fuoristrada

Per quanto riguarda le capacità nel fuoristrada, la LC300 consente di affrontare angoli d’attacco di 32° e angoli di partenza di 26,5°, mentre l’altezza da terra è di 23 cm. Ovviamente non mancano la trazione integrale e i differenziali bloccabili.

Le sospensioni adattive a controllo elettronico permettono di adattare l’assetto al terreno che si sta percorrendo. A tal proposito, torna utile anche il Multi-Terrain Select, il sistema che gestisce al meglio la trazione sui fondi difficili come la neve e la sabbia.

Altre due chicche interessanti per gli amanti dell’off-road sono il Multi-Terrain Monitor (una telecamera installata nel sottoscocca) e un nuovo aggiornamento del Crawl Control (il “cruise control” per il fuoristrada).

Nuova Toyota Land Cruiser 300

I motori sono decisamente poco “europei”. A seconda dei mercati, la Land Cruiser è disponibile con un 3.5 V6 biturbo da 415 CV e 650 Nm o un 3.3 diesel biturbo da 309 CV e 700 Nm, entrambi abbinati al cambio automatico a 10 rapporti. Grazie alla riduzione di peso della carrozzeria e a propulsori più efficienti, Toyota afferma che le emissioni di CO2 sono calate del 10% in confronto alla precedente Land Cruiser.

I primi esemplari del nuovo modello arriveranno nelle concessionarie (non europee) nel corso dell’estate.

Fotogallery: Nuova Toyota Land Cruiser 300