Prima o poi, una nuova Nissan GT-R si farà. A confermarlo è stata la Casa stessa attraverso le parole di un dirigente australiano e, più recentemente, del ceo giapponese Makoto Uchida. Nel corso di un’intervista rilasciata ad Autocar, il marchio ha dato qualche indizio sui progetti per la nuova GT-R. I dettagli sono ancora misteriosi, ma ci sono già news interessanti.

Ibrida e tecnologica

Durante la chiacchierata con la testata inglese, Uchida ha ammesso che il team di Nissan sta già lavorando ad un progetto sulla prossima GT-R e che questa sarà elettrificata.

Il dirigente ha dichiarato anche che questa R36 si baserà su una piattaforma completamente nuova, a differenza della Z, la sportiva non destinata all’Europa basata su una rivisitazione dell’architettura della 370Z.

Uchida ha proseguito mantenendo alte le aspettative:

“La nuova GT-R dovrà essere la più veloce del suo genere e dovrà dominare la pista. Ovviamente punteremo tanto sulla tecnologia, ma questo non significa che sarà solo elettrica”.

Si deduce, quindi, che difficilmente la nuova supercar sarà 100% a batteria. È più probabile che sia alimentata da un tradizionale V6 abbinato ad un potente motore elettrico.

Oltre 700 CV

In una fase così iniziale dello sviluppo, è difficile dire che forme e che tecnologie avrà la nuova GT-R. E’ certo, comunque, che Nissan farà di tutto per migliorare le prestazioni della generazione attuale, la quale, al netto dei vari restyling, è in listino da oltre 14 anni.

2020 Nissan GT-R50 by Italdesign prima vettura di produzione
Nissan GT-R50 by Italdesign

La declinazione più potente è la GT-R50 realizzata da Italdesign. In questa rarissima (e costosissima) Nissan, il 3.8 V6 tocca i 720 CV e 780 Nm di coppia.

La vedremo in Europa? Se sarà ibrida e avrà emissioni contenute, probabilmente sì. Così, anche se non si sa ancora l'anno del debutto, gli appassionati della GT-R del Vecchio Continente possono già iniziare a sognare.

Fotogallery: Nissan GT-R50 by Italdesign