La Lamborghini elettrica si farà, questo è ufficiale, così come ufficiale il fatto che sarà su strada entro il 2028. Prima di allora in quel di Sant'Agata il focus sarà sull'elettrificazione ed entro il 2023 l'intera gamma sarà aiutata da motori elettrici, compresa l'erede della Lamborghini Aventador, ammiraglia del Toro e ormai prossima alla pensione.

Al suo posto arriverà un modello completamente nuovo, che manterrà il V12 aspirato del modello attuale, arricchito però dall'elettrificazione. Di che tipo? Probabile che verrà mantenuto, e aggiornato, lo schema a supercondensatori portato al debutto dalla Sian, ma di certezze non ce ne sono.

Quello che sappiamo è che sotto i pesanti camuffamenti che vedete nelle foto si nasconde l'erede della Aventador, fotografata per la prima volta in assoluto durante alcuni test nei pressi di Sant'Agata Bolognese.

Non un semplice muletto

Nel parlarne i fotografi che l'hanno pizzicata sono abbastanza sicuri nel dire che sotto i teli non si nasconde un muletto qualsiasi, ma un vero e proprio prototipo di produzione. Ciò significa che le forme che (non) vediamo sono quelle che un domani accompagneranno la nuova ammiraglia Lamborghini. E come saranno?

Lamborghini Aventador sostituzione spiata per il naso per la prima volta

Lo vedete da voi che descriverle è pressoché impossibile, ma l'impostazione generale lascia presagire una classica forma a cuneo, che dalla Countach di prima generazione accompagnano praticamente ogni modello uscito da Sant'Agata. Attenzione però perché non si tratterà di una Aventador con qualche aggiornamento: il cofano infatti sembra essere più basso rispetto ai passaruota, a ricordare alla lontana la Miura, la mamma di tutte le Lambo.

Non si capisce poi se il tessuto allentato sul tetto sia dovuto al vento o se nasconda una presa d'aria. Non sembrano invece esserci dubbi sulle portiere, che manterranno l'apertura verticale che ha caratterizzato Aventador, Murcielago, Diablo e Countach. Ci sono poi gli scarichi, ancora una volta sistemati in alto, ora con una cornice esagonale a racchiudere classici terminali circolari.

Lamborghini Aventador sostituzione spiata per la prima volta posteriore più vicino

Obiettivo leggerezza

Come ogni Lamborghini anche l'erede della Aventador punterà sul massimo contenimento del peso, puntando su materiali leggeri a comporre carrozzeria e telaio. Un elemento che escluderebbe l'adozione di un powertrain ibrido plug-in, efficiente sì ma ben più pesante rispetto a soluzioni mild hybrid. Rimane il fatto che di dettagli tecnici non ne sono mai stati dati e chissà per quanto tempo ancora rimarremo all'oscuro.

Fotogallery: L'erede della Lamborghini Aventador fotografata