Rolls-Royce ha già confermato che abbandonerà totalmente il motore a combustione interna entro la fine del decennio. L'obiettivo è quindi puntato sull'elettrico e la prima Rolls-Royce EV ad arrivare sul mercato si chiamerà Spectre.

I primi muletti camuffati sono stati avvistati recentemente dai nostri fotografi: da fuori ricorda molto l'attuale Wraith e, come la sorella, si baserà su una piattaforma di origine BMW, la stessa su cui, adesso, si sviluppano le ultime Rolls-Royce Ghost, Phantom e Cullinan e su cui presto nascerà anche la BMW i7. La presentazione ufficiale non dovrebbe avvenire prima di un anno, alla fine del 2022 o al più tardi nel 2023.

Carrozzeria a tre porte e suicide doors

Come nel caso dell'attuale Wraith, la Spectre ha una carrozzeria a tre porte con queste incernierate posteriormente. Guardandola di profilo, la silhouette è quella tipica di una coupé con la linea del tetto fortemente inclinata e un quarto vetro molto piccolo. Gli sbalzi sono piuttosto importanti (il che è strano per una macchina 100% elettrica), ma c'è un motivo: la piattaforma condivisa di cui sopra deriva dalla CLAR e non è nativa elettrica, per cui è stata "evoluta" per adattarsi all'elettrico.

Fotogallery: Rolls-Royce Spectre, le foto spia

Parlando di design, la Spectre sarà riconoscibile dai fari anteriori sdoppiati, come la prossima generazione di Serie 7, del restyling della X7 e del SUV XM che arriveranno nel 2022. Nelle foto in primo piano si vedono infatti due zone prive di camuffature, sicuramente per non andare ad oscurare i fari durante la marcia. I gruppi ottici principali sono montati in basso sul paraurti, esattamente come la BMW Concept XM.

Rolls-Royce manterrà sicuramente l'imponente griglia anteriore anche sulle auto elettriche mentre, al posteriore, la Spectre dovrebbe avere luci disposte verticalmente, anche se su questo si hanno dei dubbi dato che i parafanghi bombati nascondono le linee e mascherano le proporzioni.

Avrà oltre 600 CV e la trazione integrale

Delle specifiche tecniche non si sa ancora nulla, ben che meno su dati di autonomia e ricarica. In quanto al motore, alcune indiscrezioni parlano della stesso powertrain della BMW iX M60, la seconda M elettrica - dopo la i4 M50 - che sarà presentata in anteprima la prossima settimana al CES di Las Vegas: sarà a trazione integrale grazie a due motori elettrici disposti uno per asse e con una potenza combinata di oltre 600 CV, con un valore di coppia vicino ai 765 Nm.