Spingere a mano la propria auto: la classica scena "è rimasto a piedi per un guasto meccanico". Quello che per molti rappresenta un incubo, per il croato Tomislav Lubenjak, in realtà, è diventato un primato. Il personal trainer si è allenato per stabilire il record della distanza più lunga percorsa spingendo un’auto per 24 ore. Uno sforzo fisico (e psicologico) tremendo che è durato per quasi 107 km!

Una maratona (quasi) senza soste

Lubenjak ha distrutto il precedente record di 82 km e ha stabilito così il nuovo primato tra il 27 e il 28 aprile 2019. Naturalmente, per rendere più "umana" l’impresa, gli organizzatori della prova hanno utilizzato una smart fortwo pesante 730 kg. Per la validità del record, comunque, a bordo dell’auto era presente una persona (possiamo ipotizzare un peso medio di 70 kg), con sei volontari che si sono alternati al volante ogni quattro ore.

Il tentativo di record si è tenuto in un circuito ricavato nel centro di Zagabria. Lubenjak ha percorso 13 giri completi fermandosi completamente dopo 23 ore e 18 minuti. Da notare, comunque, come al trainer siano stati concessi tre minuti di pausa ad ogni ora per idratarsi e mantenersi in forze.

“Testare i limiti umani”

Il video pubblicato da Euronews mostra come l’impresa e la smart siano state accompagnate da centinaia di persone che per tutta la durata della prova hanno incitato e supportato Lubenjak. Le forze dell’ordine di Zagabria hanno gestito il traffico per far svolgere il tentativo di record nella massima sicurezza possibile.

Al termine delle 24 ore, il nuovo primatista del mondo per questa strana specialità ha svelato alla rivista Croatia Week cosa l’ha spinto a prepararsi:

“Sono un ex atleta e immaginavo la sfida fisica e psicologica che avrei dovuto affrontare. Al tempo stesso, come personal trainer mi sono sentito in dovere di testare di persona i limiti umani. Solo con questa esperienza potrò allenare in modo più efficace i migliori atleti del mondo”.